Noi siamo angeli (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Noi siamo angeli
videogioco
We Are Angels.png
Bud Spencer nel livello della prigione
Titolo originaleWe Are Angels: Ein Engel Schlägt Zu!
PiattaformaWindows
Data di pubblicazioneGermania 1997
Italia 1997
GenerePiattaforme
TemaSerie televisiva
SviluppoSimulmondo
PubblicazioneARI Games (Germania), Admedia (Italia)
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputMouse, tastiera
SupportoCD-ROM
Requisiti di sistemaminimi[1]: Windows 3.1 o 95, CPU Intel 80486 DX2-66 o superiore, RAM 8 MB, Scheda audio compatibile Sound Blaster 16

Noi siamo angeli (We Are Angels: Ein Engel Schlägt Zu!) è un videogioco a piattaforme bidimensionale sviluppato dalla software house italiana Simulmondo e pubblicato dalla tedesca ARI Games in Germania[2] e da Admedia in Italia. Il videogioco, creato da una collaborazione fra la ARI Games, la Smile Production e la Simulmondo, è ispirato alla miniserie televisiva Noi siamo angeli, andata in onda nello stesso anno su Rai 1, con protagonisti Bud Spencer e Philip Michael Thomas[3].

Uscito inizialmente come esclusiva per il mercato tedesco, in seguito venne distribuita un'edizione in lingua italiana, in cui Bud Spencer è doppiato da Sergio Fiorentini[4] (che aveva prestato la voce a Bud sia nelle serie Detective Extralarge e Noi siamo angeli, sia nel film Charleston).

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è chiaramente pensato per un pubblico giovane e propone meccaniche molto semplici.[5] Il protagonista del gioco, che ha le fattezze di Bud Spencer in stile cartone animato, è il detenuto Bob, in seguito travestitosi da frate con il nome Padre Orso, e dovrà farsi largo fra i nemici a suon di cazzotti. Bob può camminare in orizzontale, saltare, abbassarsi, salire scalette, eliminare i nemici stordendoli con pugni. Ci sono sei livelli attraverso la prigione, le gallerie, la giungla, la villa del boss mafioso e infine il grattacielo, per un totale di 63 schermate[6]. Nel menù principale è inoltre possibile ascoltare le opinioni di Bud Spencer riguardanti la sua carriera svolta fino ad allora con il supporto di immagini o video tratti dai vari film che ha interpretato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matteo Zibbo, We Are Angels: Ein Engel Schlägt Zu!, ecco il rarissimo videogioco di Bud Spencer, su Eurogamer, 28 giugno 2016. URL consultato il 26 aprile 2018.
  2. ^ Cirica, p. 114
  3. ^ Ecco l’introvabile videogioco di Bud Spencer: angeli, fagioli e cazzotti, su VG247.it, 28 giugno 2016. URL consultato il 26 aprile 2018.
  4. ^ Filmato audio Strange Foreign Games, su YouTube, 21 ottobre 2017. URL consultato il 26 aprile 2018.
  5. ^ Filmato audio L'Archivio del Sig. Santilio, [Industria Tricolore #12] We Are Angels, su YouTube, 18 ottobre 2016. URL consultato il 26 aprile 2018.
  6. ^ (DE) We are angels - PC-Game, su Bud Spencer / Terence Hill - Banca Dati. URL consultato il 26 aprile 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]