Nino (re)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nino (... – ...) fu re assiro e marito della mitica Semiramide.

La sua figura è citata a partire dal periodo ellenistico e a lui venne (in epoca più tarda) attribuita la fondazione della città di Ninive che da esso prese il nome, quale successore di Sardanapalo.

Secondo alcune leggende egli era figlio del Dio Baal e conquistò in 17 anni l'intera Asia occidentale con l'aiuto di Ariaeo, re dell'Arabia, fondando il primo impero assiro.

Durante l'assedio di Bactria incontrò Semiramide, all'epoca moglie di un suo ufficiale, che lo fece innamorare con la sua grande bellezza e divenne sua moglie. Dall'unione nacque Ninia.

Dopo la morte del Re Nino, Semiramide fu accusata di esserne stata la causa, ma essa si difese facendo erigere un magnifico mausoleo-tempio vicino a Babilonia, dove in seguito ebbe luogo la storia di Piramo e Tisbe. Secondo Castore il regno di Nino durò 52 anni, dal 2189 a.C., secondo lo storico greco Ctesias.

Nino divenne un personaggio letterario a partire dall'epoca ellenistica, quando si diffuse la sua storia romantica con Semiramide.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Encyclopædia Britannica Eleventh Edition

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN295196712 · GND (DE1030499160 · WorldCat Identities (EN295196712
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie