Nilo Piccoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nilo Piccoli
De Gasperi con Nilo Piccoli.jpg
Nilo Piccoli, a destra, con Alcide De Gasperi, al centro (1951)

Sindaco di Trento
Durata mandato 13 giugno 1951 –
15 luglio 1964
Predecessore Dino Ziglio
Successore Edo Benedetti

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana

Nilo Piccoli (Borgo Valsugana, 10 settembre 1911Trento, 12 dicembre 1996[1]) è stato un politico italiano, sindaco di Trento per la Democrazia Cristiana dal 1951 al 1964.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello di Flaminio Piccoli, insieme a lui partecipa alla Resistenza.[2] Nell'autunno del 1944 aderisce al Comitato di Liberazione Nazionale di Trento.[3]

Dirigente delle Poste e Telegrafi, fu eletto sindaco di Trento per tre volte consecutive il 13 giugno 1951, il 18 giugno 1956 e il 30 giugno 1961.[4] Fu il periodo del boom edilizio, dello sviluppo turistico del Monte Bondone, di investimenti nell'industria del comune e della costruzione della casa di riposo.[5] Riuscì a far anticipare al 1953 l'arrivo della televisione in Trentino, previsto per il 1956-1957, con l'installazione di un ripetitore sulla Paganella.[6] Nel 1963 ha contribuito alla fondazione del Villaggio SOS.[7]

Nel 2007 la sua famiglia ha donato qualche migliaio di volumi che gli erano appartenuti alla biblioteca comunale di Trento.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.bibcom.trento.it/webfm_send/163 (PDF)
  2. ^ Fernando Proietti, È morto Piccoli, democristiano orgoglioso, Corriere della Sera, 2 aprile 2000. URL consultato il 12-4-2009 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ Renata Tomasoni (a cura di), Inventario dell'archivio del Comitato provinciale di liberazione nazionale di Trento 1945-1946 (PDF)[collegamento interrotto], Museo storico in Trento. URL consultato il 12-4-2009.
  4. ^ Elezioni comunali dal 1945 al 1999, Comune di Trento. URL consultato il 12-4-2009 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2009).
  5. ^ Mauro Lando, Da Gigino Battisti a Pacher. E ora tocca al decimo sindaco, Trentino, 12 aprile 2009. URL consultato il 13-4-2009.
  6. ^ Mario Rigoni, 1953, La storia de l'Adige. URL consultato il 12-4-2009.
  7. ^ La nostra storia, Villaggio SOS di Trento. URL consultato il 12-4-2009.
  8. ^ Nilo Piccoli, il sindaco che ha ridato speranza alla città[collegamento interrotto], Comune di Trento, 2 settembre 2007. URL consultato il 12-4-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]