Neck Deep

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Neck Deep
Neck Deep VIP Set 2.jpg
La band durante un set acustico nel 2016
Paese d'origineGalles Galles
GenerePop punk[1][2]
Rock alternativo[3][4]
Periodo di attività musicale2012 – in attività
EtichettaHopeless Records
We Are Triumphant
Pinky Swear Records
Album pubblicati5
Studio4
Raccolte1
Sito ufficiale

I Neck Deep sono un gruppo musicale gallese formatosi a Wrexham nel 2012.

Sono considerati i pionieri del pop punk revival degli anni 2010[2][5].

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante Ben Barlow ha incontrato il chitarrista Lloyd Roberts quando il fratello maggiore di Barlow, Seb, stava registrando per band hardcore di Wrexham Spires nel quale Roberts suonava.[6] A quel tempo, Ben Barlow scriveva per sé canzoni pop-punk per divertimento.[6] Il 19 aprile 2012 il duo ha postato la canzone What Did You Expect? online sotto il nome di Neck Deep.[7] Secondo Roberts, Barlow "ha letteralmente detto: «Cosa ne dici di Neck Deep [come nome della band]?» e quello fu."[6] Il nome viene dalla canzone Boom, Roasted dei Crucial Dudes.[8] What Did You Expect? presto acquistò attenzione online.[6] In questo periodo si aggiungono alla formazione il chitarrista Matt West, anch'esso facente parte degli Spires, e il batterista Dani Washington, che era a conoscenza della scena musicale locale di Wrexham.[6] Il bassista Fil Thorpe-Evans si aggiunge poco dopo aver lasciato la band post-hardcore di Lincoln Climates.[6] Un'altra canzone, I Couldn't Wait to Leave 6 Months Ago è stata postata online l'8 giugno.[9] L'11 giugno è stato annunciato che la band è stata messa sotto contratto dall'etichetta statunitense We Are Triumphant.[10] La band ha registrato molte canzoni con Seb Barlow nella casa di Ben.[6]

La band ha pubblicato un EP, Rain in July, nel settembre 2012,[11] che ha procurato al gruppo più attenzione da parte del pubblico e aumentato le sue richieste alla band di esibirsi dal vivo.[6] La band ha fatto da support per i With the Punches e i Me Vs Hero nel Regno Unito in dicembre dello stesso anno,[12] con il loro debutto ufficiale dal vivo il 3 dicembre,[6] e al loro secondo spettacolo firmano un contratto con un manager.[6] La band ha fatto da supporto per gli Hacktivist nel febbraio 2013,[13] nello stesso periodo in cui viene pubblicato l'EP A History of Bad Decisions, in vendita a prezzo libero.[14] La band e il loro tour manager si spostano quindi in Florida[15], dove suonano in vari spettacoli; in seguito alla pubblicazione di alcuni video su YouTube la Hopeless Records contatta il manager della band, e i Neck Deep vengono messi sotto contratto dall'etichetta discografica[15]. Il passaggio alla Hopeless è avvenuto nell'agosto 2013.[16][17]

Stile musicale e influenze[modifica | modifica wikitesto]

Il genere dei Neck Deep è principalmente etichettato come pop punk[1] e il gruppo è considerato come il pioniere del cosiddetto pop punk revival, corrente del genere sviluppatasi negli anni 2010.[2] Sono stati descritti come una combinazione di Blink-182, New Found Glory, The Wonder Years, Green Day e Descendents.[1]

Soprattutto a partire dal terzo album, The Peace and the Panic,[4][18][19] la band si è diretta versa un sound che include l'alternative rock[3] e il pop rock.[20]

Il cantante Ben Barlow ha indicato gli A Day to Remember come influenza per la band.[21] Sono stati citati come influenze dalla band anche i Fall Out Boy, i New Found Glory e i Sum 41.[2]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lloyd Roberts – chitarra solista, cori (2012-2015)
  • Fil Thorpe-Evans – basso, cori (2012-2018)
  • Joshua Halling – basso (2019)
  • Dani Washington – batteria (2012-2022)

Turnisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Hannah Greenwood – cori (2019)
  • Saxl Rose – sassofono (2018-presente)

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Neck Deep.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

AIM Awards
Anno Candidatura Premio Risultato
2015 Can't Kick Up the Roots Singolo indipendente dell'anno Candidato/a
Alternative Press Music Awards
Anno Candidatura Premio Risultato
2015 Neck Deep Miglior artista emergente Candidato/a
2016 Life's Not out to Get You Miglior album Candidato/a
2016 Neck Deep Miglior artista emergente Candidato/a
2016 Neck Deep Miglior gruppo musicale live Vincitore/trice
Kerrang! Awards
Anno Candidatura Premio Risultato
2014 Neck Deep Miglior artista emergente britannico Vincitore/trice
2018 In Bloom Miglior singolo Vincitore/trice
Rock Sound Awards
Anno Candidatura Premio Risultato
2017 Neck Deep Miglior gruppo musicale britannico Vincitore/trice

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) hmv tips for 2014… Neck Deep, su hmv.com, HMV, 13 gennaio 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  2. ^ a b c d (EN) Neck Deep, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 23 marzo 2016.
  3. ^ a b (EN) Neck Deep | The Novo, su www.thenovodtla.com. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  4. ^ a b Fall è la nuova canzone dei Neck Deep, e tutte le news della settimana, su TBA Magazine, 17 giugno 2020. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  5. ^ (EN) Neck Deep scores remarkable highs with good ol' "posi vibes", su bandwagon.asia, Bandwagon. URL consultato il 23 marzo 2016.
  6. ^ a b c d e f g h i j (EN) Ryan Bird, Smokin' Aces, in Rock Sound, n. 191, Freeway Press Inc., settembre 2014, p. 59-60, ISSN 1465-0185 (WC · ACNP).
  7. ^ (EN) What Did You Expect? - Neck Deep, su neckdeeppoppunk.bandcamp.com, Bandcamp, 19 aprile 2012. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  8. ^ (EN) James McMahon, Always Meet Your Heroes!, in Kerrang!, n. 1527, Bauer Media Group, 26 luglio 2014, p. 24, ISSN 0262-6624 (WC · ACNP).
  9. ^ (EN) I Couldn't Wait to Leave 6 Months Ago - Neck Deep, su neckdeeppoppunk.bandcamp.com, Bandcamp, 8 giugno 2012. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  10. ^ (EN) Neck Deep Media - Signing Announcement :: We Are Triumphant Records Sign Neck Deep, su neckdeepmedia.com, 11 giugno 2012. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2015).
  11. ^ (EN) Christian Wagner, Featured Stream: Neck Deep EP, su absolutepunk.net, 17 settembre 2012. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  12. ^ (EN) Brian Kraus, Neck Deep releasing 'Rain In July' on vinyl, announce UK dates, su altpress.com, Alternative Press, 5 novembre 2012. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  13. ^ (EN) Andy Biddulph, Hacktivist, Neck Deep & Eager Teeth UK Tour, su absolutepunk.net, 11 gennaio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  14. ^ (EN) Drew Beringer, New Neck Deep EP Available, su absolutepunk.net, 21 febbraio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  15. ^ a b (EN) Interview: Neck Deep take on the U.S., su youtube.com, YouTube, 2 giugno 2014. URL consultato l'8 settembre 2015.
  16. ^ (EN) Alexa Gallo, Neck Deep signs with Hopeless Records, su idobi.com, Idobi, 14 agosto 2013. URL consultato l'8 settembre 2015.
  17. ^ (EN) Hopeless Records Signs Neck Deep, su hopelessrecords.com, Hopeless Records, 14 agosto 2013. URL consultato il 20 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2013).
  18. ^ (EN) ALBUM REVIEW – Neck Deep, The Peace and the Panic, su RockRevolt Mag, 19 agosto 2017. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  19. ^ (EN) Neck Deep Goes Beyond “Generic Pop Punk” Brand with New Album: The Peace and The Panic, su wrvu.org. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  20. ^ Nuova canzone dei Neck Deep, e tutte le news della settimana, su TBA Magazine, 17 luglio 2020. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  21. ^ (EN) Andy Biddulph, The Sounds of 2015: Neck Deep, in Rock Sound, n. 196, Freeway Press Inc., febbraio 2015, p. 40, ISSN 1465-0185 (WC · ACNP).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 7047 544X
  Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk