Museo diocesano (Carpi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo diocesano d'arte sacra "Cardinale Rodolfo Pio di Savoia"
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàCarpi
IndirizzoChiesa di Sant'Ignazio di Loyola - Corso Manfredo Fanti 44,
Caratteristiche
Tipoarte sacra, architettura
Apertura17 maggio 2008

Coordinate: 44°47′07.15″N 10°52′58.15″E / 44.78532°N 10.88282°E44.78532; 10.88282

Il Museo diocesano d'arte sacra "Cardinale Rodolfo Pio di Savoia" di Carpi (Modena), inaugurato il 17 maggio 2008, è allestito nella chiesa di Sant'Ignazio di Loyola, edificata fra il 1670 e il 1682 dai Gesuiti.

Il museo espone opere d'arte e suppellettile liturgica proveniente dalle chiese del territorio diocesano, che fino al 1998 erano collocate nel museo civico, ma che nel 1999 furono restituite dal Ministero per i beni e le attività culturali alla Diocesi di Carpi per essere sistemate nella nuova sede museale.

Il museo è stato chiuso al pubblico dal 20 maggio 2012 in seguito agli eventi sismici che hanno colpito l'Emilia Romagna.

Nel 2017 sono stati affidati i lavori di ripristino nell'ottica di una riapertura della chiesa e dell'annesso museo, avvenuta il 5 maggio 2019 alla presenza del cardinale Gualtiero Bassetti.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Il museo diocesano è costituito principalmente dalla chiesa stessa di Sant'Ignazio di Loyola con il suo arredo liturgico e le sue opere d'arte, databili dal XVII al XIX secolo, mentre il percorso museale vero e proprio si sviluppa in alcuni spazi della chiesa e nelle due sacrestie, dove sono collocati dipinti, incisioni, sculture, tessuti, arredi sacri e suppellettile liturgica. Di particolare interesse:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei