Museo dell'oro e della Bessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo dell'Oro e della Bessa
Ingr Museo dell'Oro e della Bessa.JPG
Ingresso del museo
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Biella
Indirizzo - Via Debernardi 50 - Fraz. Vermogno di Zubiena
Caratteristiche
Tipo Musei, Minerali, Piemonte, Ecomuseo
Sito web

Il Museo dell'Oro e della Bessa si trova a Zubiena in Piemonte e fa parte dell'Ecomuseo Valle Elvo e Serra.

La ricerca dell'Oro[modifica | modifica wikitesto]

Interno del museo: Sala delle Tecniche
Una rappresentazione di un cercatore nel Museo dell'oro

La ricerca aurifera nell'Italia del nord, nata alcuni secoli prima di Cristo, si è protratta ininterrottamente fino ai giorni nostri. A partire dal secondo dopoguerra l'attività, non più remunerativa, andava però scomparendo.

Dal 1985 un gruppo di appassionati biellesi ha iniziato a raccogliere strumenti, testimonianze e tecniche, organizzandosi successivamente nell'Associazione Biellese Cercatori d'oro. Questa, insieme all'Associazione per l'Ecomuseo Valle Elvo e Serra, ha dato vita ad una cellula museale a Vermogno, una frazione del comune di Zubiena, in provincia di Biella, situata ai margini del parco naturale della Bessa.

Il parco è considerato il luogo italiano più significativo per la ricerca aurifera, essendo la più grande miniera d'oro mai esistita durante l'epoca romana. La stessa frazione ospita anche il Centro Visite del parco e il Campo Polivalente dell'Associazione Cercatori d'oro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Rocchetti, Cercare l'Oro - Tradizioni dei torrenti Elvo, Orco ed Orba, Candelo (BI), Arti Grafiche Biellesi, 2005.
  • Aldo Rocchetti, La Corsa all'Oro in Italia - 1848-1915, Candelo (BI), Arti Grafiche Biellesi, ISBN 978-88-904347-0-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]