Zubiena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zubiena
comune
Zubiena – Stemma Zubiena – Bandiera
Zubiena – Veduta
Panorama
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Biella-Stemma.svg Biella
Amministrazione
SindacoDavide Basso (lista civica Zubiena per tutti) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate45°29′N 7°57′E / 45.483333°N 7.95°E45.483333; 7.95 (Zubiena)Coordinate: 45°29′N 7°57′E / 45.483333°N 7.95°E45.483333; 7.95 (Zubiena)
Altitudine492 m s.l.m.
Superficie12,47 km²
Abitanti1 149[1] (30-11-2018)
Densità92,14 ab./km²
Comuni confinantiBorriana, Cerrione, Magnano, Mongrando, Sala Biellese, Torrazzo
Altre informazioni
Cod. postale13888
Prefisso015
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT096082
Cod. catastaleM196
TargaBI
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 944 GG[2]
Nome abitantizubienesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Zubiena
Zubiena
Sito istituzionale

Zubiena (Zubien-a in piemontese) è un comune italiano di 1 149 abitanti della provincia di Biella in Piemonte.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Fontana solforosa[modifica | modifica wikitesto]

La fontana solforosa


In comune di Zubiena (frazione Mulini), nei pressi della confluenza nell'Olobbia di un piccolo rio semipermanente, sgorga una abbondante fontana solforosa. Questa era nota nell'Ottocento per le proprie virtù terapeutiche e fu sistemata in una torretta di mattoni dagli abitanti del posto nel 1872. Di fianco alla fonte fu per lungo tempo attivo un ristorante e il luogo conobbe un notevole flusso di visitatori che venivano anche da molto lontano.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi cento anni, a partire dall'anno 1911, la popolazione residente si è dimezzata.

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Museo dell'Oro e della Bessa[modifica | modifica wikitesto]

La frazione Vermogno del comune di Zubiena ospita il Centro visite del Parco della Bessa, l'arena per la ricerca dell'oro ed il Museo dell'Oro e della Bessa, parte dell'Ecomuseo Valle Elvo e Serra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la Seconda Guerra Mondiale il paese era spesso soggetto a razzie da parte di gruppi nazisti, questo provocò l'insorgere di gruppi di partigiani che sovente si opponevano a queste violenze rispondendo al fuoco, riuscendo però raramente a respingerli. Un'estate (mese e anno non noti) in seguito a una rappresaglia dei partigiani nella quale riuscirono a catturare e sentenziare due tedeschi,i nazisti fecero riunire tutti i capi famiglia del paese in piazza, e ne freddarono circa una decina. Il giorno seguente le scuole di Zubiena portarono i bambini a vedere i resti delle persone fucilate.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio di Zubiena
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Giancarlo Verdoia lista civica Sindaco
2009 2014 Davide Basso lista civica Alternativa per Zubiena Sindaco
2014 in carica Davide Basso lista civica Zubiena per tutti[5] Sindaco II mandato

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune apparteneva alla Comunità montana Alta Valle Elvo, soppressa nel 2009 e confluita, insieme alla Comunità montana Bassa Valle Elvo, nella Comunità montana Valle dell'Elvo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Pagina on-line dell'Associazione Biellaclub sulla fontana solforosa
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Comune di Zubiena, La Repubblica; risultati on-line su www.repubblica.it (consultato nel giugno 2014)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte