Mura veneziane di Verona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mura veneziane di Verona
Verona nei Secoli - età veneziana.jpg
Le mura veneziane e le porte urbiche di Verona.
Localizzazione
Statobandiera Repubblica di Venezia
Stato attualeItalia Italia
RegioneVeneto
CittàVerona
Informazioni generali
DemolizioneDemoliti alcuni bastioni, sostituiti dai bastioni austriaci
Condizione attualeAmpi tratti di mura e alcuni bastioni in buono stato di conservazione
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Le mura veneziane di Verona furono un'importante cortina difensiva provvista di numerosi bastioni e porte monumentali, commissionate dalla Repubblica Veneta per adeguare la precedente cortina scaligera all'introduzione della polvere da sparo, vista l'importanza strategica di Verona. Esse vennero realizzate a partire dal 1530 su progetto del noto architetto veronese Michele Sanmicheli insieme ad un rinnovamento armonico e funzionale della struttura urbanistica della città. Sanmicheli ha lasciato in eredità alla città una vasta e articolata cinta bastionata oltre che le monumentali porte di San Zeno, del Palio e Nuova, definite da Giorgio Vasari tra le più belle d'Italia, anche se alcuni bastioni furono demoliti e quindi ricostruiti con una tecnica differente durante il dominio austriaco nel XIX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annamaria Conforti Calcagni, Le mura di Verona, Caselle di Sommacampagna, Cierre, 2005, ISBN 88-8314-008-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]