Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mu Arae c

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mu Arae c
Mu Arae c immaginato dalla simulazione astronomica Celestia. Da notare, in alto a sinistra, la Grande Nube di Magellano (LMC), una galassia satellite della Via Lattea.
Mu Arae c immaginato dalla simulazione astronomica Celestia. Da notare, in alto a sinistra, la Grande Nube di Magellano (LMC), una galassia satellite della Via Lattea.
Stella madre Mu Arae
Scoperta 25 agosto 2004
Scopritori Santos, Bouchy
Mayor, Pepe
Costellazione Altare
Distanza dal Sole 49,8 anni luce
Parametri orbitali
Semiasse maggiore 0,0909 UA[1]
Periodo orbitale 9,6386 ± 0,0015 giorni
Eccentricità 0,172 ± 0,04
Dati fisici
Volume
Massa
>0,03321 MJ; >10,56 M
Temperatura
superficiale
~900 K (media)

Mu Arae c (μ Arae c), o Dulcinea[2], è un pianeta extrasolare che fa parte di un sistema planetario di 4 pianeti (Mu Arae b, c, d, e) orbitante attorno alla stella Mu Arae (μ Arae). Il pianeta si trova a 49,8 anni luce dalla Terra, nella costellazione dell'Altare.

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

Annunciata il 25 agosto 2004, la scoperta fu il risultato dell'analisi dei dati di 8 notti di osservazioni condotte, nel giugno dello stesso anno, tramite lo strumento HARPS del telescopio da 3,6 m dell'European Southern Observatory (ESO) di La Silla, in Cile.

Nessuno dei pianeti del sistema di μ Arae è direttamente osservabile dalla Terra; sono stati individuati tramite metodi di rilevazione indiretta; in questo caso, tramite la tecnica dell'analisi della velocità radiale.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

All'epoca della scoperta, con una massa pari ad almeno 14 volte quella terrestre, μ Arae c era il pianeta di massa minore orbitante attorno ad una stella della sequenza principale.[3] Successive misurazioni hanno ridotto la stima di questo valore a 10,5 masse terrestri.[4] La sua orbita è molto vicina alla stella e il pianeta ha un periodo di rivoluzione di circa 9,6 giorni.

In accordo col modello corrente di formazione planetaria, gli scienziati dell'ESO ritengono più probabile che si tratti di un pianeta roccioso del tipo super Terra piuttosto che di un piccolo gigante gassoso simile a Urano o Nettuno. Il valore di 14 masse terrestri costituisce, infatti, il limite teorico massimo per il primo tipo di pianeti menzionato e la maggior metallicità della sua stella rispetto al Sole rende certamente possibile la formazione di un pianeta roccioso di queste dimensioni. Se queste ipotesi fossero confermate, μ Arae c potrebbe essere il primo pianeta roccioso orbitante attorno ad una stella della sequenza principale scoperto al di fuori del sistema solare.

La temperatura superficiale dovrebbe essere molto elevata a causa della vicinanza alla stella: il valore stimato è di circa 900 K. Inoltre, la superficie potrebbe essere caratterizzata da attività vulcanica e le probabilità che possa ospitare forme di vita conosciute appaiono estremamente ridotte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ HD 160691 page, Geneva Observatory. URL consultato il 26 agosto 2007.
  2. ^ iau1514 — Press Release - Final Results of NameExoWorlds Public Vote, Unione Astronomica Internazionale, 15 dicembre 2015.
  3. ^ N.C. Santos, F. Bouchy, M. Mayor, F. Pepe, D. Queloz, S. Udry, C. Lovis, M. Bazot, W. Benz, J.-L. Bertaux, G. Lo Curto, X. Delfosse, C. Mordasini, D. Naef, J.-P. Sivan, and S. Vauclair, A 14 Earth-masses exoplanet around μ Arae, arXiv.
  4. ^ F. Pepe, A.C.M. Correia, M. Mayor, O. Tamuz, W. Benz, J.-L. Bertaux, F. Bouchy, J. Couetdic, J. Laskar, C. Lovis, D. Naef, D. Queloz, N. C. Santos, J.-P. Sivan, D. Sosnowska, and S. Udry, μ Ara, a system with four planets, arXiv.
Il sistema di Mu Arae
Stella Mu Arae
Pianeti b · c · d · e
Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica