Mortadelo y Filemón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ninot de Falla con Mortadelo e Filemón

Mortadelo y Filemón (in italiano tradotti come Mortadello e Polpetta / Mortadella e Filemone) sono due personaggi dei fumetti umoristici spagnoli, creati da Francisco Ibáñez.

Le loro storie, pubblicate a partire dal 1958, sono diventate la serie a fumetti più popolare spagnola e sono state trasposte in molti media.

Filemón Pi è un detective privato. All'apparenza un uomo serio, elegante con l'immancabile papillon è in realtà stupido e pasticcione. Alle sue dipendenze ha Mortadelo, un uomo dall'aspetto molto particolare: alto, calvo, col naso lungo e un grosso paio di occhiali senza i quali non vede. Inoltre veste un redingote nero. Mortadelo ha un'eccezionale abilità nei travestimenti, tanto da riuscire in un istante a mascherarsi da qualsiasi cosa, animata o inanimata, piccola o grande, ma sempre con la sua inconfondibile faccia occhialuta che spunta fuori. Nonostante la sua abilità anche Mortadelo è stupido e pasticcione e i due si trovano sempre in mezzo ai guai nelle loro missioni.

L'evoluzione delle storie[modifica | modifica wikitesto]

Francisco Ibáñez

Inizialmente la coppia era intesa come una parodia delle avventure di Sherlock Holmes e Watson. Mortadelo in origine aveva anche un ombrello e un lungo cappello dove nascondeva i suoi travestimenti, mentre Filemón aveva una giacca e una pipa sempre in bocca. Col tempo i personaggi si sono evoluti avendo un'identità propria.

Dopo il 1969 le storie iniziano a evolversi diversamente dagli standard del periodo: la comicità si basa sempre di più su parodie, giochi di parole, situazioni assurde. Le storie iniziano ad allungarsi e compaiono i primi personaggi comprimari. Con essi cambia anche la situazione lavorativa della coppia di investigatori: non più detective privati, ma agenti segreti della T.I.A. sotto le dipendenze del Superintendente Vicente. Altri personaggi degni di nota sono il professor Bacterio e la segretaria Ofelia.

Dal 1979 le storie cominciano ad avere sempre più attinenze con l'attualità e con l'utilizzo di gag già utilizzate in passato.

Il grande successo della serie porta la casa editrice Bruguera ad appropriarsi sempre più dei personaggi che, talvolta, vengono affidati ad altri autori fino a che, dal 1986, riesce a strappare i diritti d'autore allo stesso Ibáñez. In questo periodo quindi quasi tutte le storie pubblicate di Mortadelo e Filemón sono di altri autori. Viene creato un nuovo personaggio: la sexy segretaria Irma, la quale sparirà dalle storie quando Ibáñez si riappropierà dei diritti.

Dopo il 1990, come detto, Ibáñez riesce a riottenere i diritti per i suoi personaggi. Ripudia tutte le storie non autorizzate da lui (che non verranno più ripubblicate). Tuttavia alcune storie non realizzate direttamente da lui, ma con il suo consenso oppure scritte da suoi collaboratori continuano a venir pubblicate. I riferimenti all'attualità sono ancora più forti, tanto da essere lo spunto per l'intera storia: la venuta dell'Euro, un film di successo, un fatto politico, un evento sportivo, ecc.

I personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Mortadelo - Alto, calvo, occhialoni e naso lungo veste sempre con un redingotte nero, abilissimo nei travestimenti, ma stupido e pasticcione, è il protagonista della serie assieme al suo capo Filemón.
  • Filemón - Calvo, a parte due soli capelli in testa, di aspetto serio e anche un po' acido, vorrebbe fare l'agente alla "James Bond", ma alla fine non si differenzia molto da Mortadelo per abilità. I due sono i peggiori agenti della T.I.A. ai quali vengono affidati le missioni più difficili "tanto se vengono sconfitti e muoiono, non si perde granché".
  • Vicente (Mister L in italiano) - Il sovrintendente (superintendente in lingua spagnola) della T.I.A., è il responsabile degli agenti segreti e, quindi, anche di Mortadelo e Filemón. Pochi capelli e baffoni, viene chiamato semplicemente "il Super" dai suoi dipendenti. È lui a incaricare Mortadelo e Filemón delle nuove missioni o a torturarli quando non ottengono risultati.
  • Bacterio (Batterio in italiano) - Il professore esperto di scienze. Calvo e con un folto barbone nero è lo scienziato pazzo dell'agenzia. Anzi, sarebbe più corretto dire "scienziato stupido", perché tutte le sue invenzioni o non funzionano, o hanno effetti diametralmente opposti. Spesso Mortadelo e Filemón sono costretti a far da cavia alle sue nuove scoperte.
  • Ofelia - La segretaria del Super è una donna obesa non propriamente bella. Ha una fortissima attrazione per Mortadelo, non ricambiata. Non disdegna neanche Filemón, ma anche in questo caso le sue attenzioni non sono ricambiate. A volte partecipa a qualche loro missione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

La T.I.A. fa chiaramente riferimento alla C.I.A., ma il nome è un doppiosenso con la parola spagnola "tia" che significa "zia". Le agenzie rivali hanno nomi analoghi: "A.B.U.E.L.A." (nonna), "S.O.B.R.I.N.A." (nipote), ecc.

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al grande successo che le storie di Mortadelo e Filemón ebbero in Spagna, esse sono state tradotte in numerose lingue, in particolare in Germania, dove sono state pubblicate alcune storie scritte e disegnate da altri esclusivamente per il mercato tedesco.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due trasposizioni animate di Mortadelo e Filemón. La prima fu prodotta nel 1969 da Estudios Vara5 ed è composta da 16 episodi divisi in due puntate ciascuna delle quali di circa 6 minuti. La seconda serie (nota in Italia come Mortadello e Polpetta: la coppia che scoppia) invece fu prodotta nel 1994 da BRB International e Antena 3 ed è composta da 26 episodi divisi in due puntate da 20 minuti l'una.

Nel 2003 è stato realizzato un film con attori veri intitolato "La gran aventura de Mortadelo y Filemón" (in Italia "Spia + spia due superagenti armati fino ai denti" dove questa volta i due protagonisti hanno preso il nome di Mortazzolo e Rincobronco) diretto da Javier Fesser. Nel 2008 ne è stato girato il seguito: "Mortadelo y Filemón. Misión: salvar la Tierra".

Su Mortadelo e Filemón esistono diversi videogiochi per diverse piattaforme: Commodore 64, PC, Symbian e altri.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]