Morris Ten

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Morris Ten
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Morris
Tipo principale Berlina
Altre versioni Cabriolet
Coupé
Produzione dal 1933 al 1948

La Ten è un'autovettura mid-size prodotta dalla Morris dal 1933 al 1948.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Il modello si collocava nel settore di mercato delle vetture di categoria 10 HP. Da questa classificazione, derivò il nome del modello (in inglese, "Ten" significa "dieci"). Le lettere HP si riferiscono ai cavalli fiscali, e non alla potenza del motore. Fu offerta in diverse varianti fino al 1948, quando fu sostituita dalla Morris Oxford MO. Possedeva il motore montato anteriormente e la trazione era posteriore.

Morris Ten-Four (10/4) (1933–1935)[modifica | modifica wikitesto]

Morris Ten-Four
MHV Morris 10-4 01.jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina
Cabriolet
Torpedo
Anni di produzione dal 1933 al 1935
Dimensioni e pesi
Lunghezza 3739 mm
Passo 2438[1] mm

La prima serie della "Ten" fu denominata "Morris Ten-Four" e possedeva un motore Morris a quattro cilindri in linea da 1.292 cm³ di cilindrata. Questo propulsore era a valvole laterali e possedeva un singolo carburatore SU. Il cambio era manuale a quattro rapporti, mentre i freni erano idraulici Lockheed.

Al momento del lancio del modello, le carrozzerie disponibili furono berlina due o quattro porte, e cabriolet due porte. Una versione torpedo seguì nel 1934; era dotata di due porte e possedeva un bagagliaio posteriore.

Nel 1934 il telaio venne rivisto, e fu disponibile il cambio sincronizzato. Dal 1935 fu possibile avere una verniciatura a due colori.

Morris Ten-Six (10/6) (1934–1935)[modifica | modifica wikitesto]

Morris Ten- Six
Morris Ten-Six cabriolet del 1935
Morris Ten-Six cabriolet del 1935
Descrizione generale
Versioni Berlina
Cabriolet
Coupé
Anni di produzione dal 1934 al 1935
Dimensioni e pesi
Passo 2591[1] mm

Nel 1934 fu introdotta una versione della "Ten" con motore Morris a sei cilindri in linea. La cilindrata di questo propulsore era 1.378 cm³. Le valvole erano laterali. Rispetto al modello con motore a quattro cilindri, questa "Ten", che venne denominata "Morris Ten-Six", aveva anche un telaio con passo più lungo. Il cambio era manuale a tre rapporti.

Erano offerte tre versioni di carrozzeria, berlina quattro porte, cabriolet due o quattro porte e coupé due porte.

Una versione sportiva, la "Ten-Six Special", fu prodotta in edizione limitata. Possedeva un motore potenziato e due carburatori SU. La carrozzeria era aperta a quattro posti, ed alcuni telai vennero forniti da carrozzerie specializzate.

Morris Ten Serie II (10/4) (1935–1937)[modifica | modifica wikitesto]

Morris Ten Serie II
Morris Ten del 1937
Morris Ten del 1937
Descrizione generale
Versioni Berlina
Coupé
Anni di produzione dal 1935 al 1937
Dimensioni e pesi
Passo 2489[1] mm

A seguito della razionalizzazione della gamma Morris, nel 1935 fu introdotta la Ten Serie II, che condivideva la carrozzeria ed il telaio con la Morris Twelve Series II.

All'inizio era montato un cambio manuale a tre rapporti, ma una trasmissione a quattro rapporti comparve tra gli optional nel 1936, e fu installata di serie nel 1937. Nel 1936 delle ruote piene sostituirono le ruote a raggi. Il modello era disponibile con verniciatura a due colori.

Il motore era a quattro cilindri in linea. La cilindrata di questo propulsore era 1.292 cm³. Le valvole erano laterali.

Erano offerte due versioni di carrozzeria, berlina quattro porte e coupé due porte.

Morris Ten Serie III (1938)[modifica | modifica wikitesto]

Morris Ten Serie III
MORRIS10080809E.jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina
Coupé
Anni di produzione 1938
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4064 mm
Larghezza 1549 mm
Altezza 1626[2] mm
Passo 2489[1] mm
Altro
Esemplari prodotti 13.719[3]

Nel 1938 fu lanciata una nuova serie di Morris Ten. Il motore era simile a quello della generazione precedente, e quindi era a quattro cilindri in linea e possedeva una cilindrata di 1.292 cm³. Le valvole erano però in testa. La potenza venne incrementata da 27 CV a 37,5 CV[3]. La calandra cromata fu sostituita da una griglia verniciata. Il cambio era manuale a quattro rapporti[2]

Erano offerte due versioni di carrozzeria, berlina quattro porte e coupé due porte.

Morris Ten Serie M (1938–1948)[modifica | modifica wikitesto]

Morris Ten Serie M
Una Morris Ten Serie M del 1946
Una Morris Ten Serie M del 1946
Descrizione generale
Versioni Berlina
Pick-up
Anni di produzione dal 1938 al 1948
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4013 mm
Larghezza 1549 mm
Altezza 1651[2] mm
Passo 2388[1] mm
Altro
Esemplari prodotti 80.586[3][4]

Nel 1938 venne introdotto un modello completamente nuovo, la Morris Ten Serie M. Il motore era a quattro cilindri in linea e possedeva una cilindrata di 1.140 cm³. Le valvole erano in testa, mentre la potenza erogata era 37 CV a 4.600 giri al minuto[5]. Il telaio, per l'epoca, era convenzionale. Le sospensioni erano a balestra, ed era presente un ponte rigido sia all'avantreno che al retrotreno. Il modello, che raggiungeva la velocità massima di 100 km/h[5], possedeva un cambio manuale a quattro rapporti[2].

Per il pubblico fu disponibile solo in versione berlina quattro porte, ma durante la seconda guerra mondiale venne prodotta una versione Pick-up due porte. Faceva parte di quella categoria di veicoli militari britannici che era conosciuta come Tilly.

Il modello fu anche assemblato in India come Hindustan 10.

Gli esemplari fabbricati dopo la seconda guerra mondiale si distinguevano da quelli prodotti prima del 1940 per alcuni particolari esteriori, come l'aspetto della calandra e dei pannelli laterali.

La produzione prebellica fu di 27.020 esemplari[3], mentre dopo il conflitto vennero assemblate 53.566 unità[4]. Il modello venne fabbricato anche in Australia[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Culshaw, 1974
  2. ^ a b c d (EN) Second Hand car guide supplement, in Practical Motorist, vol. 6, nº 68, aprile 1960, pp. pagg. 768 e 769.
  3. ^ a b c d Sedgwick, 1989
  4. ^ a b Sedgwick, 1986
  5. ^ a b Robson, 2006
  6. ^ (EN) Gavin Farmer, Great Ideas in Motion, A History of Chrysler in Australia, 2010, pag. 405, ISBN 978-0-98052-291-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Culshaw, Peter Horrobin, The Complete Catalogue of British Cars 1895–1975, Dorchester, Veloce Publishing PLC, 1997, ISBN 1-87410-593-6.
  • (EN) David Culshaw, Peter Horrobin, Complete Catalogue of British Cars, Londra, Regno Unito, Macmillan, 1974, ISBN 0-33316-689-2.
  • (EN) Michael Sedgwick, Mark Gillies, A-Z of Cars of the 1930s, Bay View Books, 1989, ISBN 1-87097-938-9.
  • (EN) Michael Sedgwick, Mark Gillies, A-Z of cars 1945-1970, Bay View Books, 1986, ISBN 1-870979-39-7.
  • (EN) Graham Robson, A-Z of British Cars 1945–1980, Herridge & Sons Ltd, 2006, ISBN 0-9541063-9-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili