Morgan Lost

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Morgan Lost
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
TestiClaudio Chiaverotti
DisegniFabrizio De Tommaso
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizioneottobre 2015 – settembre 2017
Periodicitàmensile
Albi24 (completa)
Generethriller, fantascienza
Seguito daMorgan Lost - Dark Novels
Morgan Lost - Dark Novels
serie regolare a fumetti
TestiClaudio Chiaverotti
DisegniFabrizio De Tommaso copertine
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizionenovembre 2017 – agosto 2018
Periodicitàmensile
Albi10 (completa)
Generethriller, fantascienza
Preceduto daMorgan Lost
Seguito daMorgan Lost - Black Novels
Morgan Lost - Black Novels
serie regolare a fumetti
TestiClaudio Chiaverotti
DisegniFabrizio De Tommaso copertine
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizionefebbraio 2019 – luglio 2019
Periodicitàmensile
Albi6 (completa) luglio 2019
Generethriller, fantascienza
Preceduto daMorgan Lost & Dylan Dog (solo i primi due albi)
Seguito daMorgan Lost & Dylan Dog (gli ultimi due albi)
Morgan Lost & Dylan Dog
miniserie a fumetti
TestiClaudio Chiaverotti
DisegniFabrizio De Tommaso copertine
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizionedicembre 2018 – settembre 2019
Albi4 (completa) settembre 2019
Generethriller, fantascienza
Preceduto daMorgan Lost - Dark Novels
Seguito daMorgan Lost - Black Novels (dopo i primi due albi)
Morgan Lost - Night Novels
serie regolare a fumetti
TestiClaudio Chiaverotti
DisegniFabrizio De Tommaso copertine
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizionedicembre 2019
Periodicitàmensile
Albi1 (in corso) dicembre 2019
Generethriller, fantascienza
Preceduto daMorgan Lost & Dylan Dog

Morgan Lost è un personaggio immaginario ideato da Claudio Chiaverotti e protagonista di tre omonime serie a fumetti e una miniserie in quattro albi crossover con Dylan Dog, pubblicate in Italia dalla Sergio Bonelli Editore dal 2015. La testata è la prima pubblicata in tricromia dalla casa editrice, in scala di grigi e rosso; l'uso del rosso è giustificato con il daltonismo del protagonista.[1][2][3]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albi di Morgan Lost.
Presentazione della serie alla Mostra internazionale dei cartoonists 2015 di Rapallo. Sulla destra il creatore Claudio Chiaverotti.

La prima serie venne pubblicata da ottobre 2015 a settembre 2017, edita per 24 numeri dalla Sergio Bonelli Editore e interamente ideata e sceneggiata dal suo ideatore Claudio Chiaverotti. Venne pubblicata nel classico formato della Bonelli a 96 pagine in tricromia (scala di grigi e rosso) più le quattro pagine di copertina comprese nella numerazione.[2] L'uso del rosso è giustificato con il daltonismo del protagonista.[4][2][3] Le storie a fumetti sono sempre inedite e auto-conclusive esclusa la prima divisa in due puntate. La terza pagina è occupata da un frontespizio, mentre la quarta pagina è occupata da una rubrica della posta dei lettori, Lost Mail. Dopo la conclusione della prima serie ha esordito la seconda, Morgan Lost - Dark Novels, edita da novembre 2017 con un diverso formato di dimensioni maggiori (17 x 23 cm) e minor numero di pagine (64).[3][5] Questa seconda serie si conclude nell'agosto 2018 dopo nove albi.[6] Il personaggio ritorna in un doppio albo crossover con Dylan Dog, Morgan Lost & Dylan Dog, il cui primo volume viene pubblicato a fine novembre 2018, con data di copertina dicembre.[7] Questa storia doppia fa da prologo alla terza serie intitolata Morgan Lost - Black Novels,[8] al termine della quale, con un'altra storia doppia, si chiude il mini ciclo crossover. Il primo albo della terza serie abbandona la caratteristica tricromia per diventare completamente a colori, mentre il resto degli albi della serie diventano in bianco e nero. Questa serie si chiude a luglio 2019 dopo sei albi. Nel novembre 2019, ma con data di copertina dicembre, esce la quarta serie, ancora in bianco e nero, intitolata Morgan Lost - Night Novels, che prosegue l'arco narrativo della seconda e terza serie.[9][10]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il fumetto è ambientato in un mondo alternativo altamente burocratizzato in cui non si è svolta la seconda guerra mondiale, in una New York in cui l'architettura riprende temi ed estetica dell'antico Egitto,[11] rinominata New Heliopolis. I criminali vengono idolatrati e alcuni arrivano a sperare di essere uccisi da uno di loro. L'emittente locale "Jackpoker" offre ai cittadini il notiziario dei serial killer, dove vengono mostrate in successione foto di assassini con la loro rispettiva taglia in eurodollari, moneta corrente del posto. Per abbassare il tasso di criminalità, ci sono i cacciatori di taglie, di cui fa parte anche Morgan Lost, che soffrendo di insonnia ed essendo tormentato dai fantasmi del passato, usa il suo lavoro come sfogo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Morgan Lost: cacciatore di taglie specializzato nella cattura di serial killer. Nasce negli anni venti del 1900 e rimane presto orfano[12] finendo in un istituto. Una volta cresciuto diviene il proprietario di un cinema d'essai, l'Empire, che gestisce per un certo periodo insieme alla fidanzata Lisbeth Connor. Una sera i due vengono rapiti da uomini mascherati che li torturano dopo aver tatuato loro in volto un tatuaggio denominato "Sguardo di Seth" rassomigliante ad una mascherina nera che circonda gli occhi, che i loro aguzzini disegnavano ritualisticamente sulle loro vittime. Lisbeth muore ma Morgan riesce a salvarsi, decidendo di non rimuovere il tatuaggio. A seguito di questa esperienza vende il cinema al suo vecchio amico Fitz e intraprende la carriera di cacciatore di serial-killer[13], mettendo sulla fibbia della sua cintura il simbolo della pace, ricavato dal ciondolo che Lisbeth portava al collo prima del loro rapimento. Sei anni dopo il personaggio vive in un loft ricavato all'interno di un vano di un vecchio orologio in cima ad un grattacielo. Il loft, visto il precedente mestiere del protagonista, presenta numerosi memoriabilia legati al cinema, come locandine di film, cineprese e una riproduzione della famosa scena della Luna con la navicella nell'occhio tratta dal film Viaggio nella Luna di Georges Méliès. È spesso tormentato per i traumi passati e quando si trova in situazioni di forte stress psicologico gli capita di balbettare, cosa che accadeva anche negli anni in cui si trovava in orfanotrofio. Soffre di una grave forma di insonnia che lo porta a non dormire anche per diverse notti di seguito e che gli provoca forti emicranie. Quando si trova nei pressi del mare, Morgan ha strane visioni per cui vede in balia delle onde gli assassini a cui ha dato la caccia e che ha ucciso, comodamente seduti su delle poltrone, mentre lo osservano. Soffre inoltre di una forma molto particolare di daltonismo che gli fa vedere il mondo in scale di grigio e rosso (espediente utilizzato per giustificare la tricromia degli albi, in questo modo il lettore vede il mondo di Morgan Lost così come lo vede lui).[14] All'inizio della terza serie, riprende a vedere i colori normalmente per noi aggravarsi ulteriormente a causa della morte di Lisbeth, vedendo solamente in bianco e nero (espediente utilizzato per giustificare il primo albo a colori della terza serie e il successivo passaggio al bianco e nero dagli albi seguenti).
  • Lisbeth Connor: compagna di Morgan, donna romantica e con la passione per le fate, lavorava al cinema Empire ma al contrario di Morgan non apprezzava il genere di pellicole che il fidanzato si era specializzato a distribuire. Nonostante Morgan creda sia stata uccisa la notte del rapimento, viene invece imprigionata nell'appartamento del Direttore del Tempio della Burocrazia essendo portatrice sana della medesima patologia del Direttore generale del Tempio della Burocrazia. Dopo un lavaggio del cervello affinché si dimenticasse della sua vita precedente e vivesse con il Direttore, essendo l'unica donna con cui potesse stare senza rischiare la vita, Lisbeth riuscì a fuggire e spinta dai traumi che riaffioravano nella sua mente iniziò a uccidere, replicando i metodi dei suoi aguzzini. Muore alla fine della seconda serie, dopo essersi riunita con Morgan.
  • Pandora Stillman: la più grande criminologa di New Heliopolis e insegnante di Morgan Lost al corso di cacciatore di serial killer. Una donna affascinante e geniale, che ha fermato alcuni tra i peggiori serial killer della metropoli. Un giorno, dopo una conferenza, viene aggredita e quasi uccisa da Wallendream, un pericoloso assassino definito la "rockstar dei serial-killer". Tale trauma non le ha impedito di proseguire nella sua attività seppure debilitandola e costringendola a numerose terapie anche dopo essere stata dimessa dall'ospedale[15]. Nella terza serie si scopre che ha in cura il Direttore Generale del Tempio della Burocrazia, senza averlo mai confessato a Morgan, essendo segretamente innamorata di lui.
  • Inge: giovane infermiera di origine tedesche che assiste Pandora nella sua convalescenza con fermezza e rigore. Benché utilizzino un linguaggio formale esiste una salda complicità con la dottoressa Stillman, che porterà ad una breve relazione tra le due, e con lo stesso Morgan, i quali non perdono occasione per ironizzare sulla sua severità e compostezza.
  • Regina Dolarhyde: capitano della polizia di New Heliopolis e contatto personale di Morgan che è solita appellare con il nomignolo "bell'uomo". Sei anni prima, con il grado di sergente, fu lei a liberare Morgan dai suoi aguzzini traendolo in salvo. Ha dei problemi irrisolti con il suo ex-marito che cita in più occasioni[15].
  • Fitz: amico di Morgan, è il nuovo proprietario dell'Empire. Fitz possiede un'immensa cineteca con pellicole di tutti i generi, ottenute grazie ai suoi trascorsi lavorativi. Non rifiuta mai una proiezione speciale solo per Morgan quando questi glielo chiede.
  • Igraine, Jack e Farley: amici e colleghi cacciatori di serial-killer di Morgan con cui è solito ritrovarsi nel tempo libero e collaborare, seppure lui preferisca agire in solitaria.
  • Eva: è una cameriera dell'Hopper's Bar presso cui sono soliti ritrovarsi Morgan e i suoi colleghi. Sicura di sé, Eva non lesina consigli e una certa premura ai suoi clienti abituali occupandosi di loro come una sorella maggiore[15].
  • Mary Goodnight: nota disc jockey di Radio Landscape, si definisce la "più cool di New Heliopolis", allieta i suoi ascoltatori con le musiche da lei scelte, che spesso appartengono al suo gruppo preferito le "Sweetmistress"
  • Smiley: un uomo a capo di una rete di attività malavitose che una volta Morgan salvò da un serial killer. Smiley si rapporto in modo cordiale con il suo salvatore e alle volte gli presta aiuto come informatore. È molto basso di statura e si accompagna sempre ad un coccodrillo che tiene al guinzaglio e a cui ha dato il nome di Albert. Ha un conto in sospeso con Wallendream che gli ha ucciso il fratello in un tentativo di catturarlo per incassarne la taglia.
  • Il Direttore Generale del Tempio della Burocrazia: l'uomo più potente di New Heliopolis. Salito al potere dopo la destituzione del precedente governatore, pensato come figura di transizione, ha saputo consolidare la propria posizione seppure a distanza. L'uomo è infatti affetto da una particolare patologia che lo rende privo di difese immunitarie e anche il solo contatto con un batterio gli sarebbe fatale. A dispetto di ciò è dotato di una incredibile forza e autorità, unite ad una vena di follia e spregiudicatezza. Questo lo rende l'avversario più temibile di Morgan Lost[16].
  • Wallendream: la "rockstar dei serial-killer", il più pericoloso ed efferato assassino in circolazione con più di venti persone uccise per mano sua. La sua firma è una rosa nera senza spine infilata nella bocca delle sue vittime, rose che coltiva lui stesso. Ha un abbigliamento eccentrico caratterizzato da un paio di occhiali con un lungo naso posticcio. Wallendream è particolare come assassino perché non ha un profilo specifico; Pandora Stillman lo ha definito come "un essere amorfo, senza una personalità definita [...] ogni giorno si distrugge e si ricrea"[16]. Per via di queste parole l'ha attaccata e quasi uccisa, sviluppando in seguito una sorta di perverso amore per lei che lo ha portato a violentarla[17]. Viene ucciso da Morgan Lost alla fine della seconda serie.
  • Finker Dead: il serial-killer che ha seviziato Morgan e Lisbeth con un modus operandi ritualistico caratterizzato dai richiami alla divinità egizia Seth. Rinchiuso nel manicomio criminale Shablands, è riuscito ad evitare la pena capitale grazie all'intervento del padre, noto avvocato, benché vi sia un pubblico ministero, Lincoln Barret, che sta cercando di cambiare la sentenza[13].
  • Greta: fidanzata di Wallendream, diventa immediatamente sua complice nei delitti, per poi raccoglierne l'eredità diventando una serial killer e indossando i suoi occhiali col lungo naso. Dopo essere stata rapita da Smiley, riesce a scappare con l'obiettivo di vendicare il suo fidanzato, uccidendo Morgan Lost. Una volta trovato, invece di ucciderlo sfrutta la sua temporanea cecità per intraprendere una relazione con lui.

Crossover[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei personaggi protagonisti di altre serie a fumetti della Sergio Bonelli Editore con i quali il personaggio ha effettuato crossover e con cui condivide, di conseguenza, lo stesso universo narrativo:

  • Brendon: Morgan ha incontrato Brendon D'Arkness, fumetto creato sempre da Claudio Chiaverotti, nello Speciale Brendon n. 13 intitolato La mappa delle stelle.
  • Dylan Dog: Morgan ha incontrato Dylan Dog in una miniserie crossover in quattro albi, i cui primi due sono usciti prima della terza serie regolare e gli ultimi due dopo la fine della stessa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandra Roncato, Morgan Lost, l'eroe perso che vede il mondo in rosso e grigio, su Repubblica.it, 7 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  2. ^ a b c Morgan Lost, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 31 agosto 2017.
  3. ^ a b c Morgan Lost cambia formato e riparte da zero - Fumettologica, in Fumettologica, 7 luglio 2017. URL consultato il 31 agosto 2017.
  4. ^ Alessandra Roncato, Morgan Lost, l'eroe perso che vede il mondo in rosso e grigio, su Repubblica.it, 7 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  5. ^ La variant di Morgan Lost Dark Novels!. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  6. ^ Morgan Lost: seconda fermata. URL consultato il 6 novembre 2018.
  7. ^ Morgan Lost & Dylan Dog, Incubi e serial killer, su sergiobonelli.it. URL consultato il 6 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2018).
  8. ^ Dylan Dog incontra Martyn Mistère e Morgan Lost in due albi speciali - Fumettologica, in Fumettologica, 5 ottobre 2018. URL consultato il 6 novembre 2018.
  9. ^ Morgan Lost: Il fine ultimo della creazione. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  10. ^ Morgan Lost torna, con una variant!. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  11. ^ Francesco Cascione, A Lucca Comics arriva anche Morgan Lost, su www.mentelocale.it. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  12. ^ Morgan Lost n. 9, Megamultiplex, Sergio Bonelli Editore.
  13. ^ a b Morgan Lost n. 1, L'uomo dell'ultima notte, Sergio Bonelli Editore.
  14. ^ Il mio nome è Morgan Lost. URL consultato il 31 agosto 2017.
  15. ^ a b c Gli amici - Morgan Lost sito ufficiale
  16. ^ a b Morgan Lost n. 2, Non Lasciarmi, Sergio Bonelli Editore.
  17. ^ Morgan Lost n. 4, La rosa nera, Sergio Bonelli Editore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]