Monumento alle navi affondate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monumento alle Navi Affondate
Памятник Затопленным кораблям в Севастополе.jpg
Localizzazione
StatoRussia Russia
Ucraina Ucraina[1]
Circondario federaleMeridionale
LocalitàSebastopoli
IndirizzoLungomare di Sebastopoli
Coordinate44°37′06.2″N 33°31′27.35″E / 44.618388°N 33.524263°E44.618388; 33.524263
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione1905
Altezza16,5 m
Realizzazione
ArchitettoValentín Feldmann
CostruttoreAmandus Adamson

Il Monumento alle Navi Affondate (in russo: Памятник затопленным кораблям) è il simbolo della città di Sebastopoli, attualmente una città federale della Russia reclamata dall'Ucraina. Ubicato nell'omonima baia, è stato disegnato per Amandus Adamson e costruito per Valentín Feldmann nel 1905.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il monumento è stato eretto nel 1905 in onore del 50º anniversario dell'Assedio di Sebastopoli, durante la Guerra di Crimea, nella quale andarono distrutti molti velieri russi, alcuni dei quali facenti parte della Flotta del Mare Nero.

Il simbolo della città[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 febbraio 1969, il monumento è stato incluso nello scudo di Sebastopoli, e il 12 aprile 2000 nella bandiera della città.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo luogo si trova in Crimea, territorio de iure, secondo la risoluzione 68/262 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, parte integrale dell'Ucraina; de facto, secondo il trattato di adesione della Crimea alla Russia, parte della Russia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]