Monte Spico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Spico
Speikboden Flugaufnahme.jpg
Monte Spico da nord-est. A destra ai piedi del monte il paese di Lutago, dietro la Valle di Rio Bianco. A sinistra ai piedi del monte il paese di Campo Tures, dietro Molini di Tures e la Valle Selva dei Molini.
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinciaBolzano Bolzano
Altezza2 517 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate46°55′04.01″N 11°53′27.78″E / 46.91778°N 11.89105°E46.91778; 11.89105Coordinate: 46°55′04.01″N 11°53′27.78″E / 46.91778°N 11.89105°E46.91778; 11.89105
Altri nomi e significatiSpeikboden
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Spico
Monte Spico
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Spico
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Centro-orientali
SezioneAlpi dei Tauri occidentali
SottosezioneAlpi della Zillertal
SupergruppoMonti di Fundres
CodiceII/A-17.I-C.7.b
Malga Speikboden
Cabinovia Speikboden

Monte Spico (2.517 m s.l.m. - Speikboden in tedesco) è un massicco montuoso delle Alpi Centrali situato tra la Valle di Rio Bianco, la Valle di Selva dei Molini e la Valle Aurina. Rappresenta la parte più orientale di un prolungamento verso sud-est delle Alpi della Zillertal occidentali. Il punto più alto raggiunge un'altitudine di 2.517 m s.l.m. ed è chiamato anche Speikboden. Altre cime del massiccio sono il monte Seewassernock (2.516 m s.l.m.), il Dosso Grande (2.400 m s.l.m.), il Dosso Piccolo (2.227 m s.l.m.) e il monte Gornerberg (2.475 m s.l.m.).

Fanno parte delle località a valle: Lappago, Lutago, Selva dei Molini, Campo Tures, San Giovanni e Rio Bianco.

Area sciistica ed escursionistica[modifica | modifica wikitesto]

Sul Monte Spico c'è un'ampia area sciistica omonima, con discese fino alla frazione di Drittelsand, all'estremità della Valle Aurina. Costruita all'inizio degli anni '70 da investitori locali e con il sostegno bavarese (Bernhard Glück), l'area sciistica ha assunto il doppio nome di Michlreis-Speikboden (dal nome della parte inferiore della stazione).

L'area sciistica è divisa approssimativamente in due sezioni. Il primo tratto è la discesa a valle, che a sua volta si compone di due parti. Dalla stazione a monte fino al ristorante "Mittelstation" si percorre una pista inizialmente nera, poi rossa. Dal ristorante "Mittelstation" una pista nera conduce da Michlreis fino a valle. L'intera discesa a valle è lunga 5,5 km.

Nella parte superiore, una conca chiamata "Speikboden Alm", ci sono quattro piste rosse, due piste blu e tre piste nere, raggiungibili con seggiovie e cabinovie automatiche. Questa parte superiore è particolarmente adatta ai principianti e alle famiglie, in quanto vi è una chiara scelta di piste ben preparate. In totale ci sono 38 km di piste. Alla stazione di valle c'è anche una collina per principianti con due nastri trasportatori (tappeti magici) su cui è possibile imparare le basi dello sci.

Gli impianti di risalita sono aperti anche in estate. Monte Spico dispone di una rete di sentieri molto estesa e ben curata. Ci sono anche due vie ferrate (difficoltà B/C e A).

Impianti di risalita[modifica | modifica wikitesto]

Tipo Nome Capacità Lunghezza Dislivello
Cabinovia Speikboden 2.400 P/h 2900 m 1008 m
Seggiovie automatiche Seenock 2.400 P/h 1200 m 300 m
Seggiovie automatiche Bernhard Glück 1.640 P/h 1200 m 360 m
Seggiovie automatiche Sonnklar 1.500 P/h 900 m 400 m
Cabinovia Alm-Express 2.400 P/h 660 m 150 m
Nastro trasportatore Tottomandl 1.000 P/h 220 m 40 m
Nastro trasportatore Family Funpark Toni 1.000 P/h 120 m 21 m
Nastro trasportatore Family Funpark Leni 1.000 P/h 72 m 12 m

Snowpark[modifica | modifica wikitesto]

Ai margini della pista Seenock c'è uno snowpark lungo 400 metri con salti e rail di tutti i livelli di difficoltà.

Piste di slittino[modifica | modifica wikitesto]

Due piste di slittino partono dalla stazione a monte della cabinovia Speikboden. Una porta a Rio Bianco, l'altra a Lutago, da dove lo skibus gratuito riporta gli appassionati di slittino alla stazione a valle di Monte Spico.

Parapendio, deltaplano[modifica | modifica wikitesto]

Monte Spico è diventato molto famoso per il volo a distanza grazie al campione Kurt Eder. Questo altoatesino abbandona raramente la sua terra natale, piazzandosi regolarmente sul podio della classifica mondiale di categoria xc: questo dimostra il potenziale dell’area in questione. Monte Spico è un eccezionale area per i voli a distanza, sia per principianti che per piloti esperti. Si può volare tutto l'anno, ma le migliori condizioni si possono trovare da giugno a settembre. Un ampio panorama si estende dai punti di partenza, a sud si può persino vedere fino alle Dolomiti centrali. Monte Spico si trova a sud della catena principale delle Alpi della Zillertal. È perciò poco protetto dal vento del nord; se questo soffia troppo forte, è meglio non volare. Ma l'alto e imponente massiccio del Durra, situato alle sue spalle, protegge l'area di partenza dai venti moderati del nord.

Escursioni[modifica | modifica wikitesto]

Già negli anni '70 del 19° secolo il Monte Spico si iniziò a sviluppare come area escursionistica. La sezione di Campo Tures del Deutscher und Österreicher Alpenverein[1], fondata da Josef Daimer nel 1873, costruì il rifugio Sonklarhütte e il relativo sentiero "Herrenweg" (ribattezzato Daimerweg nel 1903 in onore di Josef Daimer)[2]. La costruzione del Rifugio Porro da parte della sezione di Chemnitz del Deutscher Alpenverein nel 1895 è dovuta anche all'iniziativa e all'impulso di Josef Daimer. Nel 1906 fu costruito il sentiero in quota "Kellerbauerweg" per collegare i due rifugi Sonklarhütte e Porro[3].

A partire dagli anni '90, il sentiero Daimer- e Kellerbauerweg è stato utilizzato come base per ulteriori lavori di miglioramento e ampliamento della rete sentieristica. Un processo che continua ancora oggi. Nel frattempo sul Monte Spico esiste una rete di oltre 90 km di sentieri, che viene mantenuta e ampliata dai dipendenti dell'azienda di impianti di risalita.

Rifugio Sonklarhütte[modifica | modifica wikitesto]

A sud della vetta, a 2.420 m di altitudine, sorgeva il rifugio Sonklarhütte, costruito nel 1876 dall'allora sezione Sand in Taufers e intitolato a Carl Sonklar. Il rifugio fu costruito in poche settimane e fu uno dei primi rifugi in Alto Adige. All'inizio offriva solo 10 posti letto, cosicché già nel 1899 dovette essere costruito un rifugio più grande. Durante la prima guerra mondiale il rifugio non fu gestito e cadde in rovina dopo la fine della guerra. Una riparazione progettata nel 1926 dal nuovo proprietario, la sezione Brunico del CAI, non è stata mai realizzata.[4]

Vie ferrate[modifica | modifica wikitesto]

Via ferrata Speikboden[modifica | modifica wikitesto]

La via ferrata Speikboden è di media ma impegnativa difficoltà e porta con 350 m di dislivello fino alla croce di Monte Spico a 2.517 metri.

  • Difficoltà: B/C (moderatamente difficile)
  • Partenza/arrivo: malga Speikboden a 2.000 m, raggiungibile con la cabinovia Speikboden
  • Dislivello complessivo: 500 m | Tempo di percorrenza: 3 h
  • Avvicinamento: 150 m di dislivello | Tempo di percorrenza: 40 min
  • Ritorno alla stazione malga Speikboden:
    • per sentiero n° 27 | Tempo di percorrenza ca. 1 h 30 min
    • per sentiero panoramico | Direzione Sonnklar Nock: 3 h oppure direzione Dosso Grande: 2 h
    • con seggiovia Sonnklar | Tempo di percorrenza: 30 min
  • Tempo totale richiesto: almeno 4 h
  • Ultima discesa a valle seggiovia: ore 16.30
  • Ultima discesa a valle cabinovia Speikboden: ore 17.00
  • Sicurezza: cavo d´acciaio, morsetti, ponte tibetano, ponte sospeso
  • Periodo migliore: giugno - ottobre
  • Panorama: Dolomiti, Gruppo Vedrette di Ries, Gruppo Venediger, Alpi della Zillertal
  • Attrezzatura: imbrago, set da ferrata, casco, calzature robuste (noleggio attrezzatura possibile alla stazione malga Speikboden)

Via ferrata per bambini Speikboden[modifica | modifica wikitesto]

La via ferrata per bambini al Monte Spico è concepita specialmente per bambini tra i 6 e 12 anni. Al motto di "Pirati" i più piccoli possono imparare ad arrampicare su percorsi adatti ai bambini.

  • Difficoltà: A (facile)
  • Partenza/arrivo: malga Speikboden a 2.000 m, raggiungibile con la cabinovia Speikboden
  • Avvicinamento: 50 m di dislivello, 20 min
  • Salita: 70 m di dislivello, 1 ora
  • Tempo totale richiesto: almeno 2 ore
  • Attrezzatura: set da ferrata, casco, calzature robuste (noleggio attrezzatura possibile alla stazione malga Speikboden)

Panorama[modifica | modifica wikitesto]

Panorama a 360° Panorama Dalla cima di Monte Spico (2517 m), area escursionistica Monte Spico
Panorama a 360° dalla cima di Monte Spico (2517 m), area escursionistica Monte Spico
360° Panorama von der Bergstation Sonnklar (2400m), Skigebiet Speikboden
Panorama a 360° dalla stazione di monte Sonnklar (2400 m), area sciistica Monte Spico

Vedi anche[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il parametro "Speikboden (Südtirol)" non corrisponde a nessun progetto riconosciuto dal template

Controllo di autoritàGND (DE7629497-3

Categorie:Zillertaler Alpen Kategorie:Gebirgsgruppe (Alpen) Kategorie:Wintersportgebiet in Südtirol Kategorie:Ahrntal Kategorie:Sand in Taufers Kategorie:Mühlwald