Michele Di Francesco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michele Di Francesco (Diano Marina, 8 gennaio 1956) è un filosofo italiano.

È stato preside della Facoltà di Filosofia dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dove insegna filosofia della mente. Dal 2013 è rettore dell'Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia[1]. Collabora alla pagina culturale del Sole 24 Ore, è stato presidente della Società Italiana di Filosofia Analitica (SIFA) dal 2004 al 2006, e presidente della European Society for Analytic Philosophy (ESAP) dal 2008 al 2011.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La mente estesa. Dove finisce la mente e comincia il resto del mondo? (con Giulia Piredda), Mondadori, Milano 2012.
  • Che fine ha fatto l'io? (con Edoardo Boncinelli), Editrice San Raffaele, Milano 2010.
  • Introduzione alla filosofia della mente, Carocci, Roma 2002 (nuova ed.).
  • La Coscienza, Laterza, Roma - Bari 2000 (II ed. 2005).
  • L'io e i suoi sé. Identità personale e scienza della mente, Cortina, Milano 1998.
  • Introduzione alla filosofia della mente, Nuova Italia Scientifica, Roma 1996.
  • Il Realismo Analitico, Guerini e associati, Milano 1991
  • Introduzione a Russell, Laterza, Roma - Bari 1990.
  • Parlare di oggetti. Teorie del senso e del riferimento, Edizioni Unicopli, Milano 1986.
  • Problemi del significato e teoria del riferimento, Edizioni Unicopli, Milano 1982.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59116714 · ISNI (EN0000 0000 6156 6519 · SBN IT\ICCU\CFIV\004404 · LCCN (ENn86081771 · BNF (FRcb121243820 (data) · WorldCat Identities (ENn86-081771