Michael Dell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Dell

Michael Saul Dell (Houston, 23 febbraio 1965) è un imprenditore statunitense.

Fondatore e CEO della Dell, Inc., un'azienda tra i leader mondiali nel settore delle forniture hardware per computer, nell'ottobre 2015 rileva per 67 miliardi di dollari la EMC Corporation, gigante americano di servizi informatici per le imprese.[1] Con questa operazione di fusione, perfezionata nel settembre 2016, nasce Dell Technology, un colosso mondiale nell'Information Technology. Secondo la rivista Forbes Michael Dell è nel 2017 il 38º uomo più ricco del mondo con un patrimonio stimato in 24,5 miliardi di dollari americani[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un dentista, Alexander Dell, e di un'agente di cambio, Lorrane Charlotte Lafgen, Michael è di origini ebraiche. All'età di 7 anni ha il suo primo calcolatore, a 15 anni il suo primo computer, un Apple II, che dissembla e poi ricostruisce.[3] Dopo le scuole elementari alla Herod Elementary, studia al Memorial High School di Houston dove non brilla per i risultati scolastici. D'estate fa qualche lavoretto, dal lavapiatti alla vendita di abbonamenti per lo Houston Post. Preso il diploma, va alla University of Texas, a Austin, Texas con l'intento di diventare un medico; i suoi compagni giocano a basket o al football americano, lui passa invece il tempo a risolvere con alcuni amici enigmi ricorrendo alla matematica. Nel 1984, l'anno del lancio del Mac da parte di Steve Jobs, incomincia a 19 anni a vendere fuori dal suo dormitorio universitario, i primi kit di aggiornamento per pc e fonda anche, con mille dollari in tasca, la sua prima società, la PC's Limited.

All'inizio il business è semplice: installa gli hard disk drive nei computer Ibm dove non c'erano. Così, racconterà, "li compravamo per 3 mila dollari e li vendevamo per 4 mila con il drive installato".[4] Già il primo anno gli affari superano i 50 mila dollari, Michael abbandona così l'università per proseguire l'attività con la PC's Limited, affitta come sede una stanza in un condominio. In seguito trasferisce la sede in un centro commerciale a North Austin con uno staff di tre ragazzi, ribattezza la società Dell, Inc., nel 1996 lancia i suoi primi server e comincia a vendere sul web, nel 2001 la quota di mercato della Dell è già del 12,8%.

Nel 1999 Michael fonda MSD Capital LP per gestire gli investimenti della famiglia: titoli quotata in Borsa, immobili, attività di private equity. Col tempo l'azienda impiegherà 80 dipendenti con uffici a New York, Santa Monica e Londra.

Nel febbraio 2013 Michael compie sulla Dell Inc. un'operazione di leveraged buyout insieme al fondo di investimenti Silver Lake Partners, a un consorzio di istituti di credito e a un finanziamento aggiuntivo di Microsoft.[5] Il 30 ottobre dello stesso anno l'azienda passa da società pubblica a privata.[6]

Nel 2016 la Dell, diventata Dell Technologies[7] dopo l'acquisizione e la fusione con Emc Corporation, ha 101 mila dipendenti e ricavi per 54,9 miliardi di dollari.[8] Quartier generale a Round Rock, nel Texas.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Michael Dell è sposato con Susan e ha 4 figli (3 femmine e un maschio): Kira, Alexa, Juliette e Zachary.

Insieme alla moglie ha dato vita ad una fondazione, la Michael & Susan Dell Foundation, che negli ultimi tempi ha fatto parlare di sé per una donazione di 60 milioni di dollari all'University of Texas di Austin.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Dell compra EMC per 67 miliardi di dollari, è record, su ansa.it. URL consultato il 17 gennaio 2018.
  2. ^ Michael Dell Profile, su Forbes. URL consultato il 16 gennaio 2018.
  3. ^ Michael Dell e Catherine Fredman, Direct from Dell: Strategies that Revolutionized an Industry, HarperBusiness, 1999, pp. 6–7.
  4. ^ L'Economia del Corriere della Sera, Intervista a Michael Dell da parte di Massimo Sideri, 11 settembre 2017.
  5. ^ (EN) Dell Enters Into Agreement to Be Acquired By Michael Dell and Silver Lake, su dell.com, Dell, 5 febbraio 2013. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2016).
  6. ^ (EN) Michael J. De La Merced, Sale of Dell Closes, Moving Company Into Private Ownership, in The New York Times, 29 ottobre 2013. URL consultato l'8 ottobre 2016.
  7. ^ Brian Womack, Dell, EMC Set to Complete Merger on Sept. 7 in Biggest Tech Deal, in Bloomberg.com, 30 agosto 2016. URL consultato il 21 ottobre 2016.
  8. ^ (EN) America's Largest Private Companies, su forbes.com, Forbes. URL consultato l'8 ottobre 2016.
  9. ^ Ralph K.M. Haurwitz, Dell family foundation to donate $60 million for UT medical school, local health care, Austin American-Statesman, 30 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Michael Dell, Catherine Fredman, Direct from Dell: Strategies that Revolutionized an Industry, HarperBusiness, 1999. ISBN 0-88730-914-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN116590276 · ISNI (EN0000 0000 8413 3556 · LCCN (ENn98104308 · GND (DE121279243 · BNF (FRcb13538982n (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie