Merlengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Merlengo
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Treviso-Stemma.png Treviso
ComunePonzano Veneto-Stemma.png Ponzano Veneto
Territorio
Coordinate45°42′43″N 12°11′50″E / 45.711944°N 12.197222°E45.711944; 12.197222 (Merlengo)Coordinate: 45°42′43″N 12°11′50″E / 45.711944°N 12.197222°E45.711944; 12.197222 (Merlengo)
Altitudine38 m s.l.m.
Abitanti3 200[1]
Altre informazioni
Cod. postale31050
Prefisso0422
Fuso orarioUTC+1
Patronosan Bartolomeo apostolo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Merlengo
Merlengo

Merlengo (Marlengo in veneto) è una frazione del comune di Ponzano Veneto, in provincia di Treviso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come per le altre frazioni del comune, le origini di Merlengo vanno ricercate nell'epoca romana, legandole alla presenza della via Postumia e alla centuriazione del territorio di Treviso. Tutt'oggi alcune strade del paese coincidono con gli antichi cardini e decumani.

Il toponimo è tuttavia più tardo: deriverebbe da Marling e ricorda la presenza di popolazioni germaniche, in particolare i goti.

Nel medioevo Merlengo rappresentò una cappella dipendente dalla pieve di Postioma. Dal punto di vista amministrativo, fu inclusa nel Quartier d'Oltrecagnan, suddivisione del territorio trevisano, e ne rappresentava una regola. Tale sistema fu riorganizzato sotto la Serenissima con l'istituzione della podesteria di Treviso e del quartiere Campagna Inferiore[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchiale[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale edificio fu costruito nell'Ottocento, mentre il campanile, in stile barocco, è del 1734.

Vi si conservano opere di grande pregio: si citano una pala di Sant'Osvaldo di Giandomenico Tiepolo, due teste marmoree di Gesù e Maria di Giuseppe Torretto, una tela con la Madonna del Carmine di Pietro Mera (1634) e una lunetta dell'arco trionfale recante una Sacra Famiglia attribuita a Jacopo Marieschi (1750)[3].

Villa Corner, De Blasi[modifica | modifica wikitesto]

Villa Manolesso Ferro, Levi, Folco Zambelli, Ferro, Chiozzi, Sorgato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Villa Sorgato.

Villa Bellato, Gosetti, Zanetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In assenza di dati ufficiali precisi, si è fatto riferimento alla popolazione della parrocchia, reperibile nel sito della CEI.
  2. ^ Territorio - cenni storici, Comune di Ponzano Veneto. URL consultato il 17 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2011).
  3. ^ Territorio - cenni artistici[collegamento interrotto], Comune di Ponzano Veneto. URL consultato il 17 marzo 2011.