Maurizio Pistocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Maurizio Pistocchi (Cesena, 14 aprile 1956) è un giornalista, conduttore televisivo e opinionista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la propria carriera giornalistica nel 1975 quando inizia a collaborare con Il Resto del Carlino. Nel 1978 è corrispondente per Il Giornale da Cesena, dove lavora anche per l'Associazione Calcio Cesena in qualità di dirigente accompagnatore della squadra Primavera, affiancando dal 1979 al 1981 l'allora sconosciuto Arrigo Sacchi.[1] Entrato nella redazione sportiva di Fininvest nel 1986, nel biennio 1990-1991 prima svolge il ruolo di inviato al campionato del mondo 1990 e poi commenta il mondiale Under-20 nell'estate dell'anno successivo per Tele Capodistria.

Negli anni 1990 continua a lavorare in programmi sportivi televisivi, affiancando anche Maurizio Mosca ne L'appello del martedì. Prosegue il suo lavoro di giornalista e opinionista, specialmente nei programmi di Italia 1, fino all'agosto 2017, quando viene rimosso dai ruoli nei programmi Mediaset restando nella redazione di Premium Sport e Sport Mediaset.[2][3]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia di Maurizio Pistocchi. URL consultato l'8 luglio 2017.
  2. ^ Clamoroso Pistocchi, addio a Mediaset per 'colpa' della Juventus? Lui ribatte: 'Resto un dipendente dell'azienda', in Calciomercato.com. URL consultato il 22 settembre 2018.
  3. ^ Renato Franco, Sgradito alla Juventus? Pistocchi non è più opinionista di Mediaset, in Corriere della Sera. URL consultato l'11 luglio 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN305358268 · SBN IT\ICCU\RAVV\282068