L'appello del martedì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'appello del martedì
PaeseItalia
Anno1990 - 1995
Generetalk show, sportivo
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreMaurizio Mosca (1990-1992),
Massimo De Luca (1992-1995)
RegiaRinaldo Gaspari
ScenografiaFilippo Panseca
Rete televisivaItalia 1

L'appello del martedì fu un programma televisivo sportivo trasmesso da Italia 1 dal 1990 al 1995.

Format[modifica | modifica wikitesto]

Nato come una «trasmissione-varietà sul calcio, un programma disintossicante che fungesse da antidoto alla seriosità del Processo del lunedi» della concorrente Rai 3,[1] L'appello del martedì si poneva l'obiettivo di discutere, come al bar, i motivi della giornata del campionato italiano appena trascorsa.

In onda settimanalmente nella seconda serata del martedì, fu condotto da Maurizio Mosca dall'11 settembre 1990 al 1992, e poi da Massimo De Luca dal 1992 al 1995.

Nell'edizione 1991-1992 la scenografia dello studio di registrazione ricalcò una vera aula di tribunale, e Mosca indossò un toga da giudice,[2] affiancato dalle mogli e fidanzate dei calciatori; in quella edizione ci furono molte liti e discussioni,[1] che costarono a Mosca il posto alla Fininvest al termine della stagione.

Con De Luca il programma assunse un taglio più giornalistico, fino alla sospensione nel 1995.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Claudio Colombo, Berlusconi condanna l'appello, o cambia o chiude, in Corriere della Sera, 12 marzo 1992, p. 35 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2014).
  2. ^ Addio a Maurizio Mosca, su tuttosport.com, 3 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2010).