Matthew Scully

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matthew Scully (30 marzo 1959) è un giornalista e scrittore statunitense, autore di alcuni discorsi del presidente George W. Bush[1] e di altri esponenti di spicco del Partito Repubblicano, fra cui Sarah Palin[2][3].

Nel 2003 ha pubblicato il libro Dominion, un reportage sugli allevamenti industriali, che lo ha reso noto come sostenitore dei diritti degli animali[4][5][6]. Scully è vegetariano[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tom Regan, Gabbie vuote: La sfida dei diritti animali, Edizioni Sonda, 2005, p. 147. ISBN 88-7106-425-9
  2. ^ a b (EN) Massimo Calabresi, The Man Behind Palin's Speech, TIME, 4 settembre 2008. URL consultato il 24 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Robert Draper, The Making (and Remaking) of McCain, The New York Times, 22 ottobre 2008. URL consultato il 24 novembre 2012.
  4. ^ Jeffrey Moussaieff Masson, Il maiale che cantava alla luna: La vita emotiva degli animali da fattoria, il Saggiatore, 2009, p. 32. ISBN 978-885650133-9
  5. ^ (EN) Natalie Angier, The Most Compassionate Conservative, The New York Times, 27 ottobre 2002. URL consultato il 24 novembre 2012.
  6. ^ (EN) Animal Cruelty and Need for Reform, The Washington Post, 25 agosto 2004. URL consultato il 24 novembre 2012.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Dominion: The Power of Man, the Suffering of Animals, and the Call to Mercy, St. Martin's Press, New York, 2003, pp. 448. ISBN 978-0-312-31973-1
  • A Religious Case for Compassion for Animals, Humane Society of the United States, 2009, pp. 21.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 165336400