Max Pescatori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Massimiliano Pescatori)
Max Pescatori
Max Pescatori 2010.jpg
Max Pescatori alle WSOP 2010
Soprannome Pirata italiano
Nazione Italia Italia
World Series of Poker
Braccialetti 4
ITM 50
World Poker Tour
ITM 7
European Poker Tour
ITM 3
Sito ufficiale
www.maxpescatori.com
 

Massimiliano Pescatori, meglio noto come Max (Milano, 22 gennaio 1971), è un giocatore di poker italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano[1], lavora inizialmente in un supermercato come addetto alle vendite; inoltre scrive in più occasioni recensioni sui videogiochi per una rivista del settore. Frequenta spesso il Casinò di Campione ed inizia a conoscere il Texas hold 'em e le altre varianti del poker. Successivamente decide di partire per Las Vegas dove frequenta una scuola per croupier [1].

Inizialmente gioca il Seven Card Stud, per poi passare al No Limit Hold'em[1]. A Las Vegas stringe amicizia con Valter Farina, Marco Traniello (e con la sua ex-moglie Jennifer Harman), dai quali impara ed affina le tecniche di gioco[1]. Max Pescatori inizia a farsi conoscere nel circuito americano: prende parte all'"Ultimate Poker Challenge", uno show televisivo dedicato al poker, nel quale centra ben 8 tavoli finali[1]. Pescatori usava (e usa tuttora) una bandana tricolore sulla testa: per questa ragione venne soprannominato "The Italian Pirate" (Il Pirata Italiano)[1].

Alle World Series of Poker 2006 vince il primo braccialetto WSOP nel "$2.500 No-Limit Hold'em". Bissa il successo alle World Series of Poker 2008, nel "$2500 Mixed Game Pot Limit Holdem/Pot Limit Omaha"[1]. Ha inoltre collezionato 5 piazzamenti nel Circuito delle World Series of Poker[2]. Alle World Series of Poker 2015 vince il suo terzo braccialetto WSOP trionfando nell'evento "$1.500 Razz" per un primo premio da 155.947 dollari ed il quarto braccialetto nell'evento "$10.000 Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better" per un premio da 292.158 dollari[2].

Pescatori risulta il terzo giocatore italiano per ricavi, con una somma vinta in carriera pari a 4 372 740 dollari, secondo in classifica solo a Dario Sammartino e Mustapha Kanit[3].

Braccialetti WSOP[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Torneo Premio (US$)
2006 $2.500 Limit Hold'em $682.389
2008 $2.500 Mixed Pot-Limit Hold'em, Pot Limit Omaha $246.509
2015 $1.500 Razz $155.947
2015 $10.000 Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better Championship $292.158

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) The PokerNews Profile: Max Pescatori, PokerNews. URL consultato il 12 luglio 2011.
  2. ^ a b Scheda di Max Pescatori, WSOP. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  3. ^ Classifica italiana dei guadagni, su pokerdb.thehendonmob.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Max Pescatori e Dario De Toffoli, Giocare e vincere a poker online, Sperling & Kupfer, 2009, ISBN 978-88-200-4760-3.
  • Max Pescatori e Dario De Toffoli, A scuola di poker, Sperling & Kupfer, 2010, ISBN 978-88-200-4890-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]