Marco Santucci (fumettista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il compositore omonimo, vedi Marco Santucci (compositore).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il pattinatore omonimo, vedi Marco Santucci (pattinatore).
Marco Santucci a Narnia Fumetto 2013

Marco Santucci (Arezzo, 9 agosto 1974) è un fumettista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prende professionalmente contatto con il fumetto a sedici anni, quando incontra Fabio Civitelli e Marco Bianchini, che lo aiutano a migliorare il suo stile[1]. A venti anni esordisce con la casa editrice Phoenix sulla miniserie Nembo.

Nel corso dei successivi anni collabora con la Star Comics tra le pagine di Samuel Sand, insegna alla Scuola internazionale di comics di Firenze[2] e collabora sempre con Marco Bianchini in qualità di matitista per il personaggio Mister No.

Fonda, insieme ad altri soci, l’Arcadia Studio, casa editrice i cui lavori vanno dal fumetto all'animazione, nella quale, oltre all'attività di disegnatore, ricopre anche quella di sceneggiatore. Grazie all' Arcadia Studio, realizza “Termite Bianca”, pubblicato da Vittorio Pavesio Productions.

Nel 2005 entra nella Sergio Bonelli editore, che gli commissiona la realizzazione di una storia di Tex, sempre in coppia con Marco Bianchini[3]. In seguito entra stabilmente nello staff di un altro personaggio della casa editrice milanese: Dampyr.

Nel 2008 disegna alcune storie per la Marvel Comics, tra cui Secret Invasion: Spider-man, seguita da alcuni numeri di X-factor, Siege:Spider-man e la miniserie Captain America: forever allies.[4]

Opere disegnate[modifica | modifica wikitesto]

Albi di Mister No[modifica | modifica wikitesto]

Albi di Tex[modifica | modifica wikitesto]

Albi di Dampyr[modifica | modifica wikitesto]

Albi della Marvel[modifica | modifica wikitesto]

Altre pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN2752054 · ISNI: (EN0000 0000 7845 4230 · LCCN: (ENno2006114097 · BNF: (FRcb150358346 (data)