Marco Guzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un giovane Marco Guzzi (a destra) con Maurizio Ciampa

Marco Guzzi (Roma, 25 marzo 1955) è un poeta, filosofo e conduttore radiofonico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha trascorso l'adolescenza partecipando alla lotta politica studentesca, da allievo del Liceo classico statale Giulio Cesare, uno degli istituti scolastici superiori che più furono coinvolti nella contestazione giovanile dei primi anni settanta. Dopo aver conseguito la maturità classica nel 1973, si è laureato in giurisprudenza e successivamente anche in filosofia.

Ha coltivato in particolare l'interesse per la poesia e la filosofia tedesca, studiando presso le Università di Friburgo in Brisgovia e Bonn. Le sue attività principali, nel campo culturale, hanno spaziato dalla partecipazione a trasmissioni radiofoniche culturali giovanili alla pubblicazione di numerose raccolte di poesia, alla redazione di numerosi saggi filosofici, in cui la filosofia contemporanea, in particolare heideggeriana, si coniuga a una profonda rimeditazione dei temi della teologia cattolica. A questa attività culturale, sviluppata anche in numerosi seminari tenuti, dal 1985 al 2002, come direttore dei seminari del centro studi Eugenio Montale, si è affiancata la conduzione di trasmissioni radiofoniche per Radio RAI, fra le quali Dentro la sera, 3131, Lo specchio del cielo e Sognando il giorno.

Dal 1999 ha fondato e avviato l'esperienza dei Gruppi Darsi-pace, una ricerca sperimentale di liberazione interiore nell'orizzonte di una riconiugazione tra fede cristiana e modernità. Dal 2004 dirige la collana "Crocevia" presso le Edizioni Paoline.

Dal 2005 tiene corsi presso il "Claretianum", Istituto di Teologia della Vita Consacrata dell'Università Lateranense. Dal 2008 è professore invitato nella Facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università Pontificia Salesiana.

Nel 2009 Benedetto XVI lo ha nominato membro della Pontificia Accademia di Belle Arti e Lettere dei Virtuosi al Pantheon.

Scrive sul blog collettivo VinoNuovo.it

Guzzi è sposato e ha tre figli.

La poesia[modifica | modifica wikitesto]

La poetica di Guzzi, fin dall'inizio, si è concepita come un'esperienza spirituale, una ricerca di stati più dilatati della coscienza, sulla scia della linea che da Hölderlin, e attraverso Rimbaud, arriva fino al nostro migliore ermetismo. Di raccolta in raccolta, la scrittura è diventata sempre più limpida fino ad approdare a una concezione profetica e meditativa della scrittura in versi. La parola, da strumento di autoanalisi, diventa così veicolo dell'annuncio di una rivoluzione teo-cosmologica, oltre che di una svolta interiore:

Il mio confine è Dio. È spalancato.
Non c'è cancello o argine, un respiro
lega i miei colori ai suoi
comandamenti.

Il mio confine è il mio
promesso sposo.

Un bambinetto
batte le manine, lancia coriandoli
sul capo del risorto.

Il pensiero[modifica | modifica wikitesto]

Sulla scia di questa evoluzione della sua poetica, la ricerca teoretica di Guzzi ha affrontato, in particolare nel saggio filosofico La svolta, significativamente sottotitolato "La fine della storia e la via del ritorno", il tema del cambiamento epocale che a suo avviso l'uomo è chiamato a conoscere e riconoscere, dentro e fuori di sé. Questo cambiamento comporta, secondo Guzzi, l'abbandono di tutte quelle resistenze che impediscono all'uomo di aprirsi all'ascolto del messaggio cristiano: solo un ascolto autenticamente rigenerante della parola di Dio, intesa come appello alla rinascita innanzitutto personale, potrà consentire, secondo Guzzi, il superamento della crisi individuale e storica in cui versa l'uomo contemporaneo. La proposta teorica di Guzzi si concretizza, quindi, specialmente a partire dal volume Darsi pace - Un manuale di liberazione interiore, in un vero e proprio cammino di autotrasformazione, a partire dalle proprie difficoltà personali; un lavoro interiore di formazione e di riflessione, che passa anche attraverso il linguaggio profetico e meditativo dei maggiori poeti e dei testi religiosi, per raggiungere, attraverso un percorso di rivelazione, la liberazione nel segno della pace. La teorizzazione si pone perciò a servizio dei processi concreti di trasformazione interiore proposti nei Gruppi Darsi-pace.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Di poesia:

  • Anima in vetrina, 1977;
  • Il Giorno, Scheiwiller,1988;
  • Teatro Cattolico, Jaca Book,1991;
  • Figure dell'ira e dell'indulgenza, Jaca Book,1997;
  • Preparativi alla vita terrena, Passigli,2002;
  • Nella mia storia Dio, Passigli, 2005.
  • Parole per nascere,Edizioni Paoline, 2014

Di filosofia e religione:

  • La Svolta, Jaca Book 1987;
  • Rivolgimenti, Marietti,1990;
  • L'Uomo Nascente, Red, 1997;
  • Passaggi di millennio, Edizioni Paoline, 1998;
  • L'Ordine del Giorno, Edizioni Paoline,1999;
  • Cristo e la nuova era, Edizioni Paoline,2000;
  • La profezia dei poeti, Moretti e Vitali, 2002;
  • Darsi pace, Edizioni Paoline, 2004;
  • La nuova umanità, Edizioni Paoline, 2005;
  • Per donarsi, Edizioni Paoline, 2007.
  • Yoga e preghiera cristiana, Edizioni Paoline, 2009.
  • Dalla fine all'inizio, Edizioni Paoline, 2011.
  • Dodici parole per ricominciare, Ancora 2011.
  • Il cuore a nudo, Edizioni Paoline, 2012.
  • Buone Notizie, Ed. Messaggero 2013.
  • Imparare ad amare, Edizioni Paoline 2013.
  • L'Insurrezione dell'umanità nascente, Edizioni Paoline, 2015.
  • Fede e Rivoluzione, Edizioni Paoline 2017.
  • Facebook - Il profilo dell'Uomo di Dio, Edizioni Paoline 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85258370 · ISNI (EN0000 0000 7835 6390 · SBN IT\ICCU\CFIV\037884 · LCCN (ENn88020908 · BNF (FRcb12731018k (data)