Malteser International

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malteser International
Malteser-International-Logo.svg.png
StatoSvezia Svezia
ServizioPrimo soccorso, protezione civile
Dimensioneoltre 1000 operatori
Parte diSovrano militare ordine di Malta
Sede/QGColonia (Germania)
Sito web
Presidente
PresidenteThierry de Beaumont-Beynac

Malteser International è una organizzazione non governativa ed è l'agenzia di soccorso internazionale del Sovrano militare ordine di Malta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia origina dall'associazione tedesca "Malteser Hilfsdienst", fondata nel 1953, ed in particolare dal suo servizio di soccorso estero ("Auslandsarbeit"). Nel 1992, dal coordinamento di quest'ultimo con i corpi di emergenza delle varie associazioni nazionali dell'Ordine, nacque l'organizzazione degli Emergency Corps of the Order of Malta (ECOM). Questa organizzazione doveva coordinare le forze dell'Ordine in caso di calamità naturali e disastri umanitari e fu schierato in diverse emergenze internazionali, in particolare in occasione della guerra del Kosovo nel 1999 e del terremoto di Bam del 2003.

In risposta allo tsunami nell'Oceano Indiano del 2004, l'organizzazione dell'ECOM venne sostituita dall'agenzia Malteser International, costituita ufficialmente[1] il 2 gennaio 2005. La nuova struttura ampliava il suo ambito di intervento, prima limitato alla fase emergenziale, includendo programmi di ricostruzione ed assistenza a lungo termine.

Organizzazione e missione[modifica | modifica wikitesto]

Il Malteser International, che ha lo status di organizzazione non governativa, ha sede a Colonia, in Germania. L'organizzazione comprende 23 associazioni nazionali[2] e priorati dell'Ordine di Malta, tra i quali, per l'Italia, il CISOM. I rappresentanti di queste realtà nazionali, insieme al Consiglio d'amministrazione, al Segretario generale, al vicesegretario generale ed al Cappellano, formano l'Assemblea generale. Il Consiglio d'amministrazione è formato da un presidente e fino a sei vice. Il Segretario generale gestisce l'attività operativa, in linea con le risorse e la strategia dell'agenzia.

L'agenzia fornisce aiuto in tutte le parti del mondo senza distinzione di religione, razza o credo politico, con i valori cristiani e i principi umanitari di imparzialità e indipendenza come fondamento del suo lavoro. La sua missione non è limitata all'intervento nella fase d'emergenza, ma comprende anche l'attuazione di piani di assistenza che coniughino ricostruzione e sviluppo sostenibile, servizi di assistenza sanitaria primaria e piani di lotta alla povertà. È impegnata in circa 200 progetti in circa 30 paesi in Africa, Asia, Europa e nelle Americhe, con più di 1000 operatori coordinati da uno staff di 40 persone nella sede di Colonia.

Interventi[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005–2011: Nicolas de Cock de Rameyen
  • 2011–2012: Johannes Freiherr Heereman
  • 2012-oggi: Thierry de Beaumont-Beynac

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]