Ludovico Fulci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ludovico Fulci
LudovicoFulci.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 6 ottobre 1919 –
28 giugno 1934
Legislature dalla XXV alla XXIX
Sito istituzionale

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XV, XVI, XVII, XVIII, XIX, XX, XXI, XXII, XXIII
Sito istituzionale

Ludovico Fulci (Messina, 31 dicembre 1849[1]Messina, 28 giugno 1934[2]) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Messina il 31 dicembre 1849 a Santa Lucia del Mela in provincia di Messina dall'avvocato Antonio Fulci e da Nicolina Taccone. Fu avvocato e docente di Diritto penale all'Università di Messina dal 1891. Fu presidente del Consiglio provinciale di Messina. Fu eletto deputato alla Camera nel collegio di Messina dalla XV alla XXIII legislatura (1882-1913) nel gruppo Radicale.[2] Votò a favore della mozione Bissolati per il divieto dell'insegnamento religioso nella scuola primaria[3].

Mazziniano di sentimenti antimonarchici, che non gli impedì di accettare dal re nel 1919 la nomina a senatore del Regno.

Fu un alto dirigente della Massoneria, membro della Loggia Adonhiram di Messina nel 1880 e della Loggia Mazzini e Garibaldi, sempre di Messina, di cui dal 1884 al 1888 fu Maestro venerabile. Il 9 aprile 1919 la Loggia Libertà di Messina lo ricevette come membro del Grande Oriente d'Italia e Maestro venerabile onorario, alla presenza di oltre 200 visitatori[4]. Per tradizioni famigliari[Quali?], fu anche anticlericale, non credente e, nella città di Messina, deciso avversario dell'arcivescovo Paino.

Anche il fratello Nicola fu deputato alla Camera e sottosegretario.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Municipio della Città di S. Lucia del Mela, registro degli atti di nascita anno 1850, num. d'ordine 1
  2. ^ a b Scheda senatore FULCI Ludovico, su notes9.senato.it. URL consultato il 10 luglio 2018.
  3. ^ Aldo A. Mola,Storia della Massoneria in Italia, Bompiani/Giunti, Firenze-Milano, 2018, p. 342.
  4. ^ Vittorio Gnocchini, L'Italia dei Liberi Muratori, Erasmo ed., Roma, 2005, p. 132.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88350691 · ISNI (EN0000 0000 6024 0453 · SBN IT\ICCU\CFIV\106302 · LCCN (ENn2013010423 · WorldCat Identities (ENlccn-n2013010423