Luca Attanasio (giornalista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Intervento di Luca Attanasio all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Luca Attanasio (Roma, 7 novembre 1964) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Romano, sposato con due figli, dopo essersi diplomato al Liceo Classico Tito Lucrezio Caro, si è laureato in Scienze della Formazione all’Università Roma Tre con una tesi sperimentale sul rapporto tra maestro e discepolo nel Buddhismo Zen. Dopo vari impieghi come insegnante alle scuole superiori o traduttore e interprete grazie al Master in ‘Traduzione della lingua inglese per scopi speciali’ Università San Pio V, è approdato al mondo del giornalismo dapprima come traduttore e adattatore a video per la redazione de La Storia Siamo Noi (Rai), poi come collaboratore di varie testate come Repubblica.it, Limes, Famiglia Cristiana e Jesus e riviste anglofone. Tra i pochi scrittori italiani ad approfondire il tema del conflitto e i motivi alla base della divisione in Irlanda del Nord, ha pubblicato il suo primo libro nel 2001 – Guerra e Pace in Irlanda del Nord. Per Limes e Radio Vaticana (canali italiano e inglese) ha svolto reportage da zone di emergenze umanitarie o conflitti e inchieste nel mondo del sociale e del dialogo interculturale e interreligioso.

Nel 2016 approda come collaboratore nella redazione di Vatican Insider (La Stampa) e approfondisce temi legati alla geopolitica della Chiesa, in particolare nel continente africano. Dal 2017 collabora con Atlante Geopolitico Treccani, con la rivista e la radio di Confronti e, più recentemente, con Agenzia Fides.

Dal 2008, grazie anche all’impiego nell’ufficio comunicazione dell’Istituto Nazionale Malattie della Povertà, entra direttamente a contatto con il mondo delle migrazioni forzate e comincia a svolgere interviste presso gli ambulatori per il trattamento delle patologie derivanti da violenze estreme e stress post traumatico. Per approfondire, prenderà parte a viaggi in Africa, Medio Oriente, Asia Minore, estremo Oriente e svolgerà inchieste sui motivi alla base delle migrazioni. Le sue indagini confluiranno, oltre che in articoli, nel testo Se questa è una donna, tre storie di altrettante ragazze vittime di violenza estrema giunte in Italia tra il 2005 e il 2010, e poi ne Il Bagaglio, un testo dedicato al fenomeno dei minori stranieri non accompagnati che uscirà in due edizioni (2016 e 2018) con un contributo di Roberto Saviano.

Ha lavorato nella segreteria dell’On. Silvia Costa in entrambi i mandati da europarlamentare (2009-2014, 2014-2019) occupandosi di temi legati all’intercultura, l’accoglienza, il dialogo inter-culturale e interreligioso e il recupero dei patrimoni artistici e culturali in teatri di guerra.

Svolge attività di ufficio stampa per onlus e ong.

Dal 2010 al 2018 è stato docente al Master Universitario di II Livello "Peace Building Management", Pontificia Università Teologica San Bonaventura (Seraphicum), Roma.

Dal 2012 al 2018 è stato docente al Master di II livello in “Cittadinanza europea e integrazione euro-mediterranea. I beni e le attività culturali come fattore di coesione e sviluppo”, Università Roma Tre.


Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Per Se questa è una donna, è vincitore del Premio Cenacolo del Serafico nel novembre 2012.

Per lo stesso titolo è vincitore del Premio Speciale della Giuria, Premio Letterario Nazionale, "Scriviamo Insieme", nel maggio 2013.

Per Il Bagaglio, I edizione, vince il Premio Rosa dell’Umbria, nell'ottobre 2017.

Per la sua attività di reportage sul mondo delle migrazioni forzate e la redazione de Il Bagaglio vince la V Edizione del Premio Pietro Nenni per la buona politica, la pace e la democrazia il 12 novembre 2019.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Guerra e pace in Irlanda del Nord, Edizioni Associate, giugno 2001.
  • Irlanda del Nord, le parole per conoscere, Editori Riuniti, aprile 2005.
  • Cristianesimi in conflitto: il caso irlandese (articolo), per il quaderno Cristianesimo-Cristianesimi 2010.
  • Se questa è una donna Robin Edizioni, prefazione di Silvia Costa, IV di copertina di Laura Boldrini, 2014, una rielaborazione, sotto forma di romanzo, di interviste a tre donne fuggite dal proprio paese (Etiopia, Iran, Burkina Faso) perché perseguitate. A questo libro si ispira lo spettacolo teatrale "L'Arsenale delle Apparizioni/Il Teatrino dei Fantocci", andato in scena il 23 e 24 giugno 2019 in occasione del Napoli Teatro Festival, regia di Maria Angela Robustelli.
  • Il Bagaglio. Migranti minori non accompagnati: il fenomeno in Italia, i numeri, le storie, Albeggi Edizioni, gennaio 2016; un testo inchiesta sul fenomeno dei Migranti Minori non Accompagnati. Il testo ha fornito l'ispirazione per lo spettacolo "Supplici/no luggage", andato in scena per la stagione teatrale 2018/2018 del Teatro La giostra di Napoli, regia di Maria Angela Robustelli.
  • Libera Resistenza, Mincione Edizioni, marzo 2017.
  • Il Bagaglio. Storie e numeri del fenomeno dei migranti minori non accompagnati (seconda Edizione ampliata con contributo di Roberto Saviano), Albeggi Edizioni, settembre 2018.
  • Racconti vari in raccolte per Giulio Perrone Editore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]