Liriodendron chinense

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Liriodendron chinense
Liriodendron chinense1.jpg
Liriodendron chinense
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Magnoliales
Famiglia Magnoliaceae
Genere Liriodendron
Specie Liriodendron chinense

Il Liriodendron chinense,[1] è una specie asiatica del genere Liriodendron, appartenente alla famiglia delle Magnoliaceae.

Essa è originaria della Cina meridionale e cresce nelle provincie di Anhui, Guangxi, Jiangsu, Fujian, Guizhou, Hubei, Hunan, Jiangxi, Shaanxi, Zhejiang, Sichuan and Yunnan ed anche localmente nel Vietnam settentrionale. Esemplari protetti si trovano nella Riserva nazionale di Tianmushan,[2] a Huangshan,[3] a Wuyi Shan,[4] e nella Riserva naturale di Badagongshan.[5]

Ramoscelli di Liriodendron chinense con fiori
Petali di fiore Liriodendron chinense nei Finnerty Gardens, Università di Victoria

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Liriodendron chinense è molto simile alle specie americane di Liriodendron tulipifera, differendo solo nelle foglie, un po' più grandi e più marcatamente lobate, e nei petali dei fiori, che sono privi del pigmento arancione della L. tulipifera. L'albero di tulipifera cinese raggiunge l'altezza anche di 40 m dal suolo.[6]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Non è resistente come le specie americane, ma è coltivata negli altri continenti come albero ornamentale. Viene coltivata in Inghilterra (ove ce ne sono molti al Royal Botanic Gardens, Kew[7]), Belgio, Paesi Bassi e Germania. Nel Nordamerica la si coltiva sia sulla costa orientale, come su quella occidentale: a Boston (Massachusetts) come a Vancouver (Columbia Britannica). È un albero da strada nell'Università di Victoria e lungo il Veterans' Memorial Parkway a Langford. Nella coltivazione essa cresce con la medesima velocità delle analoghe americane. Un cultivar (J.C.Raulston) con foglie più larghe e più scure di quelle tipiche è stato realizzato nella Carolina del Nord.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Carolinian Forest Garden, UBC Botanical Garden. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) [1] Archiviato il 3 marzo 2016 in Internet Archive.
  3. ^ (EN) Copia archiviata, su huangshancits.com. URL consultato il 17 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2011).
  4. ^ (EN) [2] Archiviato il 10 maggio 2008 su wayback.archive-it.org URL di servizio di archiviazione sconosciuto.
  5. ^ (EN) [3]
  6. ^ (EN) Xia Nianhe, Liu Yuhu, Liu Yuhu & Hans P. Nooteboom, Liriodendron chinense, su Flora of China, Missouri Botanical Garden, St. Louis, MO & Harvard University Herbaria, Cambridge, MA. URL consultato il 25 maggio 2012.
  7. ^ (EN) Kew Gardens site on tulip trees Archiviato il 17 aprile 2006 in Internet Archive.
  8. ^ (EN) [4]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Hunt, D. (ed). 1998. Magnolias and their allies. International Dendrology Society & Magnolia Society. (ISBN 0-9517234-8-0)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica