Lingua armena classica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armeno classico
Parlato in Regno d'Armenia
Regioni Caucaso
Locutori
Totale Estinta. Evoluta nell'armeno medio; poi nell'armeno moderno, occidentale e orientale. Lingua liturgica della Chiesa apostolica armena.
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto armeno
Tipo SVO
Tassonomia
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingua armena
Codici di classificazione
ISO 639-3 xcl (EN)
Mesrop Mashtots, creatore dell'alfabeto armeno.

La lingua armena classica[1], detta anche armeno antico, grabar, o krapar (in armeno occidentale)[2], è la più antica forma scritta di lingua armena, in cui fu redatta tutta la letteratura armena dal V all'XI secolo, e la sua maggior parte dal XII alla metà del XIX secolo. Molti manoscritti greci, persiani, ebraici, siriaci e anche latini ci sono rimasti soltanto nella traduzioni in questa lingua. È tuttora la lingua della liturgia armena. Viene molto studiato dai filologi biblisti e patristici. È importante anche per gli studi comparativi indo-europei, perché conserva molte caratteristiche arcaiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".
  2. ^ Classical Armenian - MultiTree. URL consultato il 28 novembre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E. Ciakciak, Dizionario armeno-italiano (2 voll.), San Lazzaro, Venezia 1837
  • Hrachia Acharian, Etymological Root Dictionary of the Armenian Language, Vol. I-IV, Yerevan State University, Yerevan 1971-9

(http://www.nayiri.com/imagedDictionaryBrowser.jsp?dictionaryId=7)

  • J. H. Holst, Armenische Studien, Harrassowitz, Wiesbaden 2009
  • Martiros Minassian, Manuel pratique d'arménien ancien, Klincksieck, 2000, ISBN 2252019026
  • M. Minassian, Grammaire descriptive de l'arménien classique, Ginevra 1996
  • R.W. Thomson, An Introduction to Classical Armenian, Caravan Books, Delmar-New York 1975, ISBN 0-88206-072-4
  • Robert Godel, An Introduction to the Study of Classical Armenian, Dr. Ludwig Reichert Verlag, Wiesbaden 1975
  • Antoine Meillet, Esquisse d'une grammaire comparée de l'arménien classique, 1903

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]