Lili St. Cyr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lili St. Cyr

Lili St. Cyr, nata Willis Marie Van Schaack (Minneapolis, 3 giugno 1918Los Angeles, 29 gennaio 1999), è stata una modella e ballerina statunitense, specializzata in spogliarelli, vaudeville e burlesque.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Minnesota, inizia a ballare da ragazza e tra gli anni '40 e '50 diventa una tra le più famose spogliarelliste con Gypsy Rose Lee e Ann Corio. Ha avviato l'attività da professionista a Hollywood adottando anche diversi pseudonimi tra cui Anatomic Bomb. Ha lavorato per molti anni a Montréal, dove è stata anche arrestata per "oscenità, indecenza e immoralità".

Ha preso parte ad alcuni film negli anni '50 senza però mai concretizzarsi nella carriera di attrice. Il suo primo ruolo è dovuto all'aiuto di Howard Hughes. Il film Il figlio di Sinbad verrà condannato dalla Legione cattolica della decenza.

Si è ritirata negli anni '70 e ha intrapreso l'attività di stilista di lingerie.

È stata sposata sei volte senza avere figli. I suoi mariti più famosi sono il motociclista Cordy Milne e il ballerino e attore Paul Valentine.

Alla sua figura si sono ispirate diverse attrici tra cui Marilyn Monroe.[1] A lei sono dedicate alcune canzoni (And Millicent St. Cyr di Elvis Costello, Lily Sincere di Kristeen Young). Viene citata nel musical-film di culto The Rocky Horror Picture Show con la frase "Dio benedica Lili St. Cyr!", cantata da Janet Weiss (Susan Sarandon) e inserita nella canzone Don't Dream It, Be It.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7183863 · ISNI (EN0000 0000 8587 4786 · LCCN (ENno2007140995 · BNF (FRcb14700826t (data) · WorldCat Identities (ENno2007-140995