Krissy Taylor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Krissy Taylor
Altezza183[1] cm
Misure87-62-87[1]
Taglia34[1] (UE) - 4[1] (US)
Peso56 kg
Scarpe39 (UE) - 9 (US)
OcchiCastani
CapelliBiondi

Kristen Erin "Krissy" Taylor (Miami, 15 maggio 1978Pembroke Pines, 2 luglio 1995) è stata una supermodella statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Krissy Taylor nacque a Miami, Florida da Ken e Barbara Taylor, un tenente della polizia stradale e una fotografa. Krissy aveva due sorelle maggiori Joelle e Niki, anche lei una modella di fama internazionale. Frequentò insieme alle sue sorelle la Cooper City High School. Proprio grazie a sua sorella Niki, iniziò a lavorare come modella all'età di 13 anni. Poco dopo apparve con Niki sulla copertina di Seventeen e venne messa sotto contratto dalla IMG Models di New York. Successivamente apparve sulle copertine e pagine di Elle, Glamour, Marie Claire, Cosmopolitan, Grazia, Mademoiselle e Vogue. Sfilò in passerella a Milano e New York per case di moda come Ralph Lauren, Fendi e Blumarine e fu il volto delle campagne pubblicitarie di CoverGirl e L'Oréal. Fu anche ospite in alcuni programmi televisivi su MTV e in Entertainment Tonight.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Intorno alle 4:15 del mattino del 2 luglio 1995, Krissy venne trovata da sua sorella Niki svenuta sul pavimento del soggiorno nella loro casa in Florida. Dopo vari tentativi di rianimazione venne dichiarata morta alle 5:39 in ospedale a soli 17 anni[2]. La causa ufficiale della morte fu inizialmente attribuita ad un attacco acuto d'asma complicato da aritmia cardiaca improvvisa.[3] Successive analisi infine conclusero che la causa più probabile della sua morte fu una rara malattia cardiaca chiamata displasia ventricolare destra aritmogena.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Krissy Taylor, su Fashion Model Directory, Fashion One Group.
  2. ^ (EN) Legacy of Pain, People, 31 luglio 1995.
  3. ^ (EN) Eye Asthma Inhaler In Model's Death, New York Daily News, 5 luglio 1995.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]