Kishōtenketsu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kishōtenketsu
Nome cinese
Cinese tradizionale起承転合
PinyinQǐchéngzhuǎnhé
Nome giapponese
Kanji起承転結
RōmajiKishōtenketsu
Nome coreano
Hangŭl기승전결
Latinizzazione rivedutaGiseungjeongyeol
McCune-ReischauerKisŭngjŏngyŏl

Kishōtenketsu (起承転結?) o kishōtengō (起承転合?) è una parola giapponese derivata dal cinese antico che indica la struttura e lo sviluppo dei testi appartenenti alla narrativa classica cinese, coreana e giapponese.[1][2] Ciascun ideogramma rappresenta una parte della struttura:[3][4]

  • L'"introduzione" (, ki), che pone le basi della storia e presenta i personaggi;
  • Lo "sviluppo" (, shō), che elabora la trama;
  • La "svolta" (, ten), il culmine dove si presenta una circostanza inaspettata che porta il lettore a rifare le proprie considerazioni;
  • La "conclusione" (結句, ketsu), che segna il compimento degli eventi.

Il kishōtenketsu è sfruttato anche in retorica, il che implica che la tesi centrale venga menzionata soltanto alla fine, con brandelli di informazione che emergono nel corso del discorso.[3]

Originariamente venne utilizzato nei componimenti in quattro versi della poesia cinese (jueju), prima di espandersi in altri ambiti. Il concetto è stato usato nella progettazione di videogiochi, quali Super Mario Galaxy (2007) e Super Mario 3D World (2013),[5] negli yonkoma[6] e nella serie di dischi Love Yourself del gruppo sudcoreano BTS.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 起承転結はだめ - 序論・本論・結論が基本(小論文の書き方), su shouronbun.com. URL consultato il 29 aprile 2019.
  2. ^ 起承轉合-中文百科在线, su dict.zwbk.org. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2018).
  3. ^ a b Maynard, Senko K., Japanese communication : language and thought in context, University of Hawaiì Press, 1997, ISBN 0585324751, OCLC 45843079. URL consultato il 29 aprile 2019.
  4. ^ Japanese Style Feature: ki-sho-ten-ketsu, su www.ln.edu.hk. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ (EN) Tom Phillips, Nintendo's "kishōtenketsu" Mario level design philosophy explained, su Eurogamer, 17 marzo 2015. URL consultato il 26 aprile 2019.
  6. ^ (PT) Especial: Yon-Koma, as tirinhas japonesas, su Anime Pró, 16 novembre 2013. URL consultato il 29 aprile 2019.
  7. ^ What To Know About BTS' 'Love Yourself' Series, su Billboard. URL consultato il 26 aprile 2019.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura