Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kannagi: Crazy Shrine Maidens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kannagi: Crazy Shrine Maidens
かんなぎ
(Kannagi)
Kannagi Crazy Shrine Maidens Volume 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Nagi
Generedrammatico, commedia romantica
Manga
AutoreEri Takenashi
EditoreIchijinsha
RivistaComic Rex
Targetshōnen
1ª edizionegennaio 2006 – settembre 2017
Periodicitàmensile, aperiodico (da settembre 2011)
Tankōbon12 (completa)
Editore it.RW Edizioni - Goen
Collana 1ª ed. it.Young Collection
1ª edizione it.28 novembre 2015 – in corso
Periodicità it.aperiodico
Volumi it.3 / 12 Completa al 25%
Serie TV anime
AutoreEri Takenashi
RegiaYutaka Yamamoto
SoggettoHideyuki Kurata
Char. designKakeru Mima
Dir. artisticaAtsushi Morikawa
MusicheSatoru Kousaki
StudioA-1 Pictures
ReteTokyo MX, TV Kanagawa, Animax
1ª TV4 ottobre – 27 dicembre 2008
Episodi13 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata24 min
Light novel
TestiTōka Takei
DisegniEri Takenashi, Kasumu Kirino
EditoreIchijinsha
RivistaIchijinsha Bunko
1ª edizione20 dicembre 2008
Volumiunico
OAV
AutoreEri Takenashi
RegiaYutaka Yamamoto
StudioA-1 Pictures
1ª edizione27 maggio 2009
Episodiunico
Aspect ratio16:9
Durata24 min

Kannagi: Crazy Shrine Maidens (かんなぎ Kannagi?) è un manga scritto e illustrato da Eri Takenashi. Serializzato da gennaio 2006 sulla rivista Comic Rex della Ichijinsha, ne sono stati tratti un anime di 13 episodi, prodotto dalla A-1 Pictures e andato in onda in Giappone tra ottobre e novembre 2008, una light novel e un OAV pubblicato a maggio 2009.

In Italia, il manga è pubblicato dalla RW Edizioni sotto l'etichetta Goen[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Per il progetto del club d'arte, lo studente Jin Mikuriya decide di scolpire una ragazza nel legno dell'albero sacro appena abbattuto di un tempio; tuttavia, la dea dell'albero, Nagi, si risveglia dopo un lungo sonno e si reincarna nella scultura. Dato che l'albero sacro non può più proteggere l'area circostante dalle impurità, Nagi deve portare a termine la sua missione con l'aiuto di Jin e di una improvvisata squadra di esorcisti.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Nagi la protagonista della serie
Nagi (ナギ Nagi?) / Kannagi (かんなぎ Kannagi?)
È una dea che si risveglia dopo un lungo sonno grazie all'aiuto inaspettato di Jin. La sua missione è pulire il mondo dalle impurità, ma, visto che i suoi poteri sono notevolmente diminuiti a causa dell'abbattimento del suo albero, il suo corpo può essere attaccato facilmente. Per riuscire a portare a termine la sua missione, viene aiutata da Jin e da una squadra di esorcisti creata usando una bacchetta magica. Vivace e infantile, va a vivere con Jin fingendo di essere la sua sorellastra. Kannagi è una diversa personalità che esiste all'interno di Nagi e sembra essere l'unica a conoscere la vera identità della dea. Quando è lei a prendere il possesso del corpo di Nagi, il processo consuma moltissima energia e quindi non dura molto. Quando Nagi è Kannagi, parla in maniera più gentile.
Doppiata da Haruka Tomatsu (giapponese).
Jin Mikuriya (御厨 仁 Mikuriya Jin?)
Studente del club d'arte, è povero e vive da solo, finché non ospita Nagi. È in grado di catturare le impurità con le mani. In seguito, quando Nagi decide di scoprire la sua vera identità, Jin decide di aiutarla a scoprire le sue origini.
Doppiato da Hiro Shimono (giapponese).
Tsugumi Aoba (青葉 つぐみ Aoba Tsugumi?)
È un'amica d'infanzia di Jin e ha una cotta per lui. È gelosa del fatto che Jin viva da solo con una ragazza, anche se Nagi le ha fatto credere di essere la sua sorellastra.
Doppiata da Miyuki Sawashiro (giapponese).
Zange (ざんげ Zange?)
È la sorella gemella di Nagi ed è anche lei una dea. A differenza di quello di Nagi, il suo albero sacro è ancora vivo, piantato nel cortile di una chiesa, e per questo è in grado di catturare le impurità da sola. Il suo carattere cattolico ha contribuito a mantenere i poteri divini intatti. Nonostante sembri gentile e dolce, approfitta dello stato di Nagi per tormentarla.
Doppiata da Kana Hanazawa (giapponese).
Hakua Suzushiro (涼城 白亜 Suzushiro Hakua?)
Una ragazza della scuola di Jin, è posseduta da Zange. Sin dall'infanzia è in grado di vedere gli spiriti e questo l'ha resa facile preda delle possessioni, impedendole anche di legare con gli altri bambini, che la consideravano strana. L'unico amico che ha è Jin, incontrato durante un campo estivo, ma il ragazzo non sembra ricordarsene. Non esce mai di casa e, prima di cercare di suicidarsi a causa della depressione, ha accettato di diventare l'ospite di Zange. Sia lei sia Zange sviluppano una preferenza per Jin e decidono di portarlo dalla loro parte.
Doppiata da Kana Hanazawa (giapponese).
Daitetsu Hibiki (響 大鉄 Hibiki Daitetsu?)
Amico di Jin e membro del club d'arte, è molto bravo in ogni cosa e Jin spera di poter diventare come lui. È sensibile e ama molto i gatti.
Doppiato da Takanori Hoshino (giapponese).
Meguru Akiba (秋葉 巡 Akiba Meguru?)
Uno dei tre maschi del club d'arte, è amico di Jin. È un otaku e disegna manga. Si lancia spesso in discorsi nei quali parla tanto velocemente da essere ignorato da tutti.
Doppiato da Tetsuya Kakihara (giapponese).
Shino Ōkouchi (大河内 紫乃 Ōkouchi Shino?)
Vicepresidentessa del club d'arte, è amica di Takako. Gentile e tranquilla, le piace osservare il comportamento maschile, in particolare come Jin si rapporta con Nagi.
Doppiata da Mai Nakahara (giapponese).
Takako Kimura (木村 貴子 Kimura Takako?)
Presidentessa del club d'arte, è una fan dello yaoi, anche se conosce molto poco di manga, anime e videogiochi. Ama prendere in giro i membri maschi del club e fa parte del fan club di Nagi, che ammira molto.
Doppiata da Risa Hayamizu (giapponese).
Reiri Suzushiro (涼城 怜悧 Suzushiro Reiri?)
Insegnante di religione e padre di Hakua, sa che la figlia è posseduta da Zange e capisce subito chi è Nagi. Essendo preoccupato per le condizioni di Hakua, Nagi gli promette che troverà un modo per cacciare Zange dal corpo della ragazza.
Doppiato da Kenta Miyake (giapponese).

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Kannagi, scritto e illustrato da Eri Takenashi, comincia la serializzazione sulla rivista shonen Comic Rex di Ichijinsha il 9 dicembre 2005. Il primo tankobon viene pubblicato il 9 agosto 2006 e, fino all'8 novembre 2008, ne escono altri cinque in Giappone[2]. Il manga è stato sospeso a gennaio 2008 a causa di alcuni problemi di salute dell'autrice[3] e ha ricominciato a essere pubblicato dal numero di Comic Rex di settembre 2011, ma non regolarmente[4] e ha terminato la serializzazione nel settembre 2017.[5]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
19 agosto 2006[6]ISBN 978-4-7580-6015-8 28 novembre 2015[7]ISBN 978-88-6712-435-0
29 febbraio 2007[8]ISBN 978-4-7580-6042-4 6 febbraio 2016[9]ISBN 978-88-6712-436-7
39 agosto 2007[10]ISBN 978-4-7580-6065-3 12 marzo 2016[11]ISBN 978-88-6712-462-6
49 febbraio 2008[12]ISBN 978-4-7580-6085-1 ISBN 978-88-6712-486-2
59 agosto 2008[13]ISBN 978-4-7580-6105-6 ISBN 978-88-6712-519-7
68 novembre 2008[14]ISBN 978-4-7580-6117-9 ISBN 978-88-6712-489-3
727 aprile 2012[15]ISBN 978-4-7580-6303-6
827 giugno 2013[16]ISBN 978-4-7580-6383-8
92 agosto 2014[17]ISBN 978-4-7580-6458-3
1027 luglio 2015[18]ISBN 978-4-7580-6508-5
1127 luglio 2016[19]ISBN 978-4-7580-6606-8
1227 luglio 2017[20]ISBN 978-4-7580-6672-3

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La sigla d'apertura è motto☆Hade ni ne! (motto☆派手にね!?), mentre quella di chiusura è Musuhi no toki (産巣日の時?), entrambe cantate dalla doppiatrice di Nagi, Haruka Tomatsu.

Titolo italiano (traduzione letterale)
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1La fanciulla del tempio
「神籬の娘」 - Himorogi no Musume
4 ottobre 2008
2L'attacco della voce divina!
「玉音アタック!」 - Gyokuon Atakku!
11 ottobre 2008
3La dea della scuola
「スクールの女神」 - Sukūru no Megami
18 ottobre 2008
4Sorelle
「シスターズ」 - Shisutāzu
25 ottobre 2008
5Rivelazione! Ama lo spirito maligno del tavolo da pranzo
「発現!しょくたくまじんを愛せよ」 - Hatsugen! Shokutaku Majin o Aiseyo
1º novembre 2008
6La follia del cuore che batte di Nagi
「ナギたんのドキドキクレイジー」 - Nagi-tan no Dokidoki Kureijī
8 novembre 2008
7Una ragazza in pericolo! Il contrattacco dell'hitsumabushi speziato (seconda parte)
「キューティー大ピンチ!激辛ひつまぶしの逆襲(後篇)」 - Kyūtī Daipinchi! Gekikara Hitsumabushi no Gyakushū (Kōhen)
15 novembre 2008
8La collina della tempesta
「迷走嵐が丘」 - Meisō Arashi ga Oka
22 novembre 2008
9Un'imbarazzante commedia scolastica
「恥ずかしい学園コメディ」 - Hazukashii Gakuen Komedi
29 novembre 2008
10Il guerriero del karaoke, Mike Takako
「カラオケ戦士マイク貴子」 - Karaoke Senshi Maiku Takako
6 dicembre 2008
11Ancora incerto
「でも、あやふや」 - Demo, Ayafuya
13 dicembre 2008
12Davvero effimero
「ほんとうにエフェメラル」 - Hontō ni Efemeraru
20 dicembre 2008
13Jin, cuore spezzato
「仁、デレる」 - Jin, Dereru
27 dicembre 2008
OAVSe l'avessi...
「もしもこんな「かんなぎ」があったら...」 - Moshimo Konna 'Kannagi' ga Attara...
27 maggio 2009 (solo DVD)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Napoli Comicon 2012: novità GOEN, AnimeClick.it, 1º maggio 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  2. ^ (JA) こみっく・れっくす:TVアニメーション かんなぎ, su nagisama-fc.com. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  3. ^ (EN) Kannagi Manga Reportedly on Hiatus Due to Creator's Health (Updated), 5 dicembre 2008. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  4. ^ (EN) Kannagi Manga to Return on July 27 in Japan, 23 giugno 2011. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  5. ^ (EN) Kannagi: Crazy Shrine Maidens Manga Has 3 Chapters Left, 27 marzo 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  6. ^ (JA) かんなぎ (1), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  7. ^ Kannagi - Crazy Shrine Maidens 1, AnimeClick.it. URL consultato il 13 aprile 2017.
  8. ^ (JA) かんなぎ (2), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  9. ^ Kannagi - Crazy Shrine Maidens 2, AnimeClick.it. URL consultato il 13 aprile 2017.
  10. ^ (JA) かんなぎ (3), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  11. ^ Kannagi - Crazy Shrine Maidens 3, AnimeClick.it. URL consultato il 13 aprile 2017.
  12. ^ (JA) かんなぎ (4), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  13. ^ (JA) かんなぎ (5), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  14. ^ (JA) かんなぎ (6), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  15. ^ (JA) かんなぎ (7), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  16. ^ (JA) かんなぎ (8), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  17. ^ (JA) かんなぎ (9), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  18. ^ (JA) かんぱち (10), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  19. ^ (JA) かんなぎ (11), Ichijinsha. URL consultato il 13 aprile 2017.
  20. ^ (JA) かんなぎ (12), Ichijinsha. URL consultato il 5 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga