Jessamyn West

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mary Jessamyn West (Vernon, 18 luglio 1902Contea di Napa, 23 febbraio 1984) è stata una scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mary Jessamyn West nasce il 18 luglio 1902 a Vernon, nell'Indiana da Eldo Roy West e Grace Anna Milhous[1].

Cresciuta in un ambiente quacchero, si laurea nel 1918 al Fullerton Union High School e nel 1923 al Whittier College ed inizia ad insegnare ad Hemet, prima di perfezionarsi ad Oxford e ottenere una cattedra all'Università della California, Berkeley dove completa il dottorato di ricerca[2].

Colpita da tubercolosi e costretta prima in sanatorio e poi a casa, inizia a dedicarsi alla scrittura e pubblica il suo primo racconto, "99.6", nel 1939[3].

Raggiunge la notorietà nel 1945 con il romanzo La legge del Signore e in seguito pubblica numerose opere tra raccolte di racconti, poesie, saggi, romanzi e opere autobiografiche[4].

Muore il 23 febbraio 1984 a causa di un infarto nella Contea di Napa a 81 anni[5].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 1923 sposa Harry Maxwell (Max) McPherson con il quale adotta sul finire degli anni '50 la trovatella irlandese Ann McCarthy (Cash)[6].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • La legge del Signore (The Friendly Persuasion, 1945), Milano, Mursia, 1957 traduzione di Lilli Silvestri
  • The Witch Diggers (1951)
  • L'adolescenza di Cress (Cress Delahanty, 1953), Torino, SAIE, 1957 traduzione di Lucilla Jervis
  • South of the Angels (1960)
  • The Quaker Reader (1962)
  • Leafy Rivers (1967)
  • Except for Me and Thee (1969)
  • Addio al passato (The Massacre at Fall Creek, 1975), Milano, Longanesi, 1976 traduzione di Maria Luisa Cesa Bianchi e Maria Grazia Bianchi
  • The Life I really Lived (1979)
  • The State of Stony Lonesome (1984)

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Love, Death, and the Ladies' Drill Team (1955)
  • Crimson Ramblers of the World, Farewell (1970)
  • Collected Stories of Jessamyn West (1986)

Saggi e Miscellanea[modifica | modifica wikitesto]

  • To See the Dream (1957) Resoconto della trasposizione cinematografica di La legge del Signore
  • Love Is Not What You Think (1959) Saggio
  • Double Discovery (1980) Diario di viaggio

Scritti autobiografici[modifica | modifica wikitesto]

  • A Matter of Time (1966)
  • Hide and Seek (1973)
  • The Woman Said Yes: Encounters with Life and Death (1976)

Posia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Secret Look (1974)

Libretti d'Opera[modifica | modifica wikitesto]

  • A Mirror for the Sky (1948)

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Carolyn Doty, Jessamyn West, The Art of Fiction No. 67, su theparisreview.org, ottobre 1977. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Pagina dedicata alla scrittrice, su britannica.com. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Biografia e bibliografia, su encyclopedia.com. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) James Barronupi, Jessamyn West, author of stories about quakers in Indiana, dies, su nytimes.com, 24 febbraio 1984. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  5. ^ (EN) Jessamyn West, author of popular short stories and novels..., su upi.com, 24 febbraio 1984. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  6. ^ (EN) Informazioni biografiche, su encyclopedia.com. URL consultato il 31 ottobre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario Oxford della letteratura americana di James D. Hart, Roma, Gremese, 1993 ISBN 88-7742-344-7. (pagine 403-404)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN204947753 · ISNI (EN0000 0001 1027 1283 · LCCN (ENn79077176 · GND (DE118806831 · BNF (FRcb11929087b (data) · WorldCat Identities (ENn79-077176