Jan Koum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jan Koum (a sinistra) con Brian Acton

Jan Koum (Kiev, 24 febbraio 1976) è un imprenditore e informatico statunitense. È il coofondatore di WhatsApp (insieme a Brian Acton), un'applicazione di messaggistica mobile che è stata acquistata da Facebook Inc. nel febbraio del 2014 per 19 miliardi di dollari. Il 30 aprile 2018 ha lasciato Facebook Inc. e, di conseguenza, ha abbandonato anche la carica di CEO di WhatsApp che ricopriva fin dall'atto della creazione dell'applicazione. Nel 2017 Forbes stima il suo patrimonio in 9,8 miliardi di dollari.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Koum è nato a Kiev, in Ucraina. È cresciuto a Fastiv, fuori Kiev, prima di trasferirsi nel 1992 con sua madre e sua nonna in California, a Mountain View, dove i servizi sociali hanno aiutato la famiglia a trovare un appartamento[2][3][4].

All'età di 18 anni si interessò alla programmazione. Frequentò la San Jose State University mentre contemporaneamente lavorava per la società Ernst & Young come security tester.[4]

Nel 1997, Jan Koum fu assunto da Yahoo come ingegnere delle infrastrutture insieme a Brian Acton, conosciuto durante la sua esperienza lavorativa da Ernst & Young. Nel settembre 2007 Koum e Acton lasciarono Yahoo e il 24 Febbraio 2009 crearono la società WhatsApp Inc. in California con lo scopo di mettere a punto un nuovo servizio di messaggistica istantanea.[4]

Whatsapp divenne popolare in poco tempo ed attirò l'attenzione di Mark Zuckerberg, tanto da convincere il CEO di Facebook ad acquistarlo il 19 febbraio 2014 per 19 miliardi di dollari.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.forbes.com/profile/jan-koum/
  2. ^ WhatsApp Founder Jan Koum's Jewish Rags-to-Riches Tale, in The Jewish Daily Forward, Reuters, 20 febbraio 2014. URL consultato il 1º marzo 2014.
  3. ^ David Rowan, WhatsApp: The inside story (Wired UK), Wired.co.uk. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  4. ^ a b c Parmy Olson, Exclusive: The Rags-To-Riches Tale Of How Jan Koum Built WhatsApp Into Facebook's New $19 Billion Baby, Forbes, 19 febbraio 2014. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  5. ^ Facebook acquires WhatsApp in massive deal worth $19 billion - ABC News (Australian Broadcasting Corporation), Abc.net.au. URL consultato il 20 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN65144648379197154889 · LCCN (ENn2018001996