Jackie Mittoo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jackie Mittoo
NazionalitàGiamaica Giamaica
GenereEarly reggae
Roots reggae
Reggae fusion
Dub
Rocksteady
Ska
Periodo di attività musicale1963 – 1990
StrumentoTastiere, pianoforte, organo, sintetizzatore
EtichettaStudio One

Jackie Mittoo, pseudonimo di Donat Roy Mittoo (Browns Town, 3 marzo 1948Toronto, 16 dicembre 1990), è stato un musicista, produttore discografico e cantautore giamaicano di musica reggae. È stato uno dei membri fondatori degli Skatalites e talent scout di giovani musicisti attraverso il suo lavoro di direttore musicale presso l'etichetta discografica Studio One.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Browns Town, nella Parrocchia di Saint Ann, ha imparato a suonare il pianoforte all'età di quattro anni sotto la tutela della nonna.

Negli anni sessanta è membro degli Skatalites, dei The Rivals, The Sheiks, dei Soul Brothers e dei Soul Vendors. Tra i contributi di Mittoo nella seconda metà degli anni '60 ci sono i brani Darker Shade of Black (la base di Pass the Tu Sheng Peng di Frankie Paul), Bobby Babylon di Freddie McGregor, I'm Still in Love with You di Alton Ellis, l'inno rocksteady Baby Why dei The Cables e il primo successo di Marcia Griffiths, Fell Like Jumping. Tra il 1968 e il 1969 ha suonato per Lloyd Matador Daley.

Emigra a Toronto, in Canada alla fine degli anni 60. Qui registra tre album, Wishbone (Summus), Reggae magic (CTL) e Let's Put It All Together (CTL), oltre a creare l'etichetta discografica Stine-Jac e un negozio di dischi.

Nel 1970 i Wailers, da una cover della sua canzone Peanie Wallie, ottengono il successo con Duppy Conqueror[1]. Suona per tutti gli anni 70 nei locali di Toronto e coadiuva vari musicisti reggae di Toronto, compresi Earth, Wind and Fire, Esso Jaxxon (R. Zee Jackson), Carl Harvey, Lord Tanamo, Boyo Hammond, Carl Otway, The Sattalites and Jackie James. Negli anni '70 Mittoo continua inoltre a registrare per i produttori giamaicani, principalmente per Bunny Lee[2].

Negli anni '80 lavora regolarmente con Sugar Minott. Nel 1989, Mittoo partecipa alla riunione degli Skatalites, ma i problemi di salute presto lo costringono ad abbandonarli. Nel 1989 registra Wild Jockey per l'etichetta Wackies di Lloyd Barnes.

Mittoo è ricoverato in ospedale il 12 dicembre 1990 e muore di cancro il 16 dicembre all'età di 42 anni[3]. Il suo funerale è stato tenuto alla National Arena di Kingston il 2 gennaio 1991 alla presenza di Hortense Ellis, Neville Tinga Stewart, Desmond Young, Ruddy Thomas, Tommy Cowan, Coxsone Dodd tra gli altri. Un concerto commemorativo è stato tenuto nello stesso periodo, con l'esibizione di Vin Gordon, Leroy "Horsemouth" Wallace, Glen Bagga Fagan, Pablo Black, Robert Lynn, Michael Ibo Cooper, Ken Boothe, Delroy Wilson, Carlene Davis, Tinga Stewart e altri.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Album/raccolte postumi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jackie Mittoo | AllMusic
  2. ^ Copia archiviata, su reggaetrain.com. URL consultato il 16 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2007).
  3. ^ eFortress.com Archiviato il 28 settembre 2007 in Internet Archive.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71580020 · ISNI (EN0000 0000 7839 5816 · LCCN (ENn79140550 · GND (DE134974352 · BNF (FRcb13922512d (data)