Ivan Urgant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Urgant nel 2010.

Ivan Andreevič Urgant (in russo: Ива́н Андре́евич У́ргант?; Leningrado, 16 aprile 1978) è un conduttore televisivo, personaggio televisivo e musicista russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Leningrado in una famiglia di attori, è figlio di Andrei Urgant e Valeriya Kiseleva; i nonni paterni erano gli attori Nina Urgant e Lev Milinder. Il cognome Urgant, di origine estone, deriva dal padre di Nina, Nikolai Andreyevič Urgant, maggiore della NKVD di Luga e figlio di Hindrik Urgand, nato a Räpina.[1][2] Dopo circa un anno dalla nascita di Ivan, la famiglia si è separata e Ivan visse con la madre e il patrigno, l'attore di Leningrado Dmitri Ladygin.[3]

Ivan ha studiato alla Scuola di musica per bambini n. 18 di Leningrado, poi al Ginnasio del Museo statale russo. Si è diplomato all'Accademia di arti teatrali di Stato di San Pietroburgo.[4] Dopo aver ricevuto la sua formazione di attore, Ivan non si è però dedicato al teatro come professione principale, ma ha lavorato come cameriere, barista e poi come ospite in spettacoli notturni nei club. Nel 2018, è stato riportato che aveva preso la cittadinanza israeliana.[5]

Nel 1999, Urgant iniziò a lavorare presso stazioni radiofoniche di San Pietroburgo. Inoltre, è apparso in televisione, è stato il conduttore del programma Petersburg Courier su Canale 5. Più tardi, fu trasferito a Mosca e continuò la sua carriera alla radio, prima alla Radio Russa, e poi a Hit-FM.

Nel maggio 2001, Ivan è apparso per la prima volta alla televisione di Mosca, sul canale televisivo MTV Russia.[6] Ha ricevuto poi un invito ad un casting quando Olga Shelest e Anton Komolov erano alla ricerca di una coppia di conduttori con cui fare squadra nello show Cheerful Morning.[6] Dal 2002, dopo la partenza della squadra originale di VJ di "MTV Russia", ha iniziato ad ospitare i programmi Total Show[7] ed Expresso.[8]

Dal 2003 al 2005 ha partecipato a diversi progetti televisivi su Rossija 1: è stato il conduttore del programma televisivo People's Artist and Pyramid. Dal 2005 lavora su Pervyj kanal,[8][9] dove è conduttore televisivo nei programmi Gusto, Večernij Urgant, Prozhektorperiskhilton e Bolshaya Raznica[10] Inoltre conduce spesso cerimonie di premiazione.

A partire dal 2006, Urgant è apparso con Vladimir Posner nella serie di documentari di viaggio intitolata Viaggi di Pozner e Urgant.[11] Nel 2007, 2009, 2010, 2011, 2014, 2015 e 2016, Urgant è stato premiato con il TEFI. Il 16 maggio 2009 ha presentato la finale dell'Eurovision Song Contest 2009 con l'ex partecipante russa all'Eurovision 2000 Alsou.[12] Nel dicembre 2017 Urgant è stato uno dei padroni di casa del World Cup Team Draw Show 2018 della FIFA, con Gary Lineker e Maria Komandnaya.[13] Nel 2012 ha pubblicato un album discografico dal titolo Estrada.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Наша Нинка–артистка!", Vesti Segodnya.
  2. ^ Hindrik Urgand, Geni.com.
  3. ^ Отчим Ивана Урганта Дмитрий Ладыгин: Наша семья жила бедно, пока Ваня не стал звездой, in Komsomolskaya Pravda.
  4. ^ Тотальный ураган, in Argumenty i Fakty, 25 luglio 2002.
  5. ^ Ivan Urgant repatriated to Israe, su Vesty.co.il, 10 giugno 2018.
  6. ^ a b Иван Ургант: "На MTV я был бесплатным сотрудником". "А помнишь, какой ты был, когда с поезда сошел? А помнишь, как мы тебя на MTV испытывали? А помнишь?.." Иван Ургант и Ольга Шелест точно знают: давняя, верная дружба между мужчиной и женщиной — это абсолютно нормально!, 7 days, 27 gennaio 2013.
  7. ^ Памяти российского MTV : 20 главных эпизодов в истории канала от «Владивостока 2000» до сериала «Половинки» — Музыка — Журнал — Афиша, su afisha.ru. URL consultato il 5 aprile 2013.
  8. ^ a b Ургант, Иван. Телеведущий, музыкант, Lenta.ru.
  9. ^ Иван Ургант поплатился за шуточки. У ведущего больше нет своей программы на Первом канале. Зато он съездил в Африку и ничем не заразился, in Komsomolskaya Pravda, 24 novembre 2005.
  10. ^ О проекте — Вечерний Ургант — Первый канал, 1tv.ru. URL consultato il 18 aprile 2013.
  11. ^ Путешествия Познера и Урганта, Channel One Russia.
  12. ^ ESC2009, su Eurovision.tv.
  13. ^ Ivan Urgant to host Final Draw Show, FIFA, 29 novembre 2017. URL consultato il 3 dicembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) Sito web ufficiale, su ivanurgant.com. URL consultato il 28 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN160302121 · ISNI (EN0000 0001 0762 8026 · LCCN (ENno2010188068 · GND (DE1025356667 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010188068