It Happened Here

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
It Happened Here
It happened here.jpg
Cartina geografica di apertura del film.
Titolo originaleIt Happened Here
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1965
Durata93 min
Dati tecniciB/N
Generefantastico
RegiaKevin Brownlow e Andrew Mollo
SceneggiaturaKevin Brownlow e Andrew Mollo
ProduttoreKevin Brownlow e Andrew Mollo
FotografiaPeter Suschitzky e Kevin Brownlow
MusicheLeighton Lucas
ScenografiaAndrew Mollo e Jim Nicolson
CostumiAndrew Mollo
Interpreti e personaggi

It Happened Here è un film del 1965 diretto da Kevin Brownlow e Andrew Mollo.

La pellicola narra una storia fantapolitica ucronica, in cui, con uno stile semi-documentaristico, viene mostrato quello che sarebbe potuto accadere se la Germania nazista avesse occupato l'Inghilterra durante la seconda guerra mondiale.

Il film fu presentato nella Settimana Internazionale della Critica del 18º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1944 l'infermiera di campagna Pauline, amante dell'ordine e dell'autorità, afferma di non voler entrare in politica, assumendo una posizione che sottintende già una forma di collaborazionismo.

Giunta a Londra, diventa membro di un'organizzazione diretta dai nazisti. Scossa dalla scoperta che i suoi pazienti polacchi e russi sono stati uccisi, si rende protagonista di forti proteste, viene quindi arrestata e infine si unisce alla resistenza.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Kevin Brownlow e Andrew Mollo avevano rispettivamente 19 e 16 anni quando iniziarono a lavorare al film. La lavorazione del film fu avviata nel 1956, completata nel 1964, distribuito nel 1965. Il film fu prodotto con un budget di sole 20.000 sterline.

All'uscita del film venne tagliata una scena in cui i protagonisti dibattono di nazismo e razzismo.

Nel 1974 Eric Mival fece un documentario dal titolo It Happened Here Again, sulle difficoltà di produzione.

Il film è stato girato in parte in 16mm.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) 4e Selection de la Semaine de la Critique 1965, semainedelacritique.com. URL consultato il 13 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert Hofman: I più bei film di tutti i tempi, 1995, Sony

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Opere di argomento analogo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN307214399 · BNF (FRcb16752745m (data)