Israel Joshua Singer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Israel Joshua Singer

Israel Joshua Singer (Yisroel Yehoshua Zinger) (Biłgoraj, 30 novembre 1893New York, 10 febbraio 1944) è stato uno scrittore polacco, autore yiddish.

Figlio di Pinchas Mendl Zinger, rabbino e autore di commentari rabbinici, e Basheva Zylberman. Fu il fratello dello scrittore, nobel per la letteratura Isaac Bashevis Singer e della scrittrice Esther Kreitman.

Singer contribuì alla stampa europea in yiddish dal 1916 (riviste come Literarische Bleter e Choliastra di Varsavia o Di nye tsayt di Kiev). Nel 1918 entrò a far parte del circolo letterario yiddish del Circolo di Kiev, e nel 1921 diventò corrispondente del giornale americano yiddish Vorwärts ("The Jewish Daily Forward"). Dopo molti racconti scrisse il primo romanzo, Acciaio e ferro (tradotto come La fuga di Benjamin Lerner), nel 1927. Nel 1934 emigrò definitivamente negli Stati Uniti. (pur continuando a scrivere in yiddish, e a volte traducendosi da solo in inglese. Morì di trombosi a New York nel 1944, a soli 51 anni.

Le sue memorie Da un mondo che non c'è più (tradotte in italiano con il titolo La pecora nera) apparsero postume nel 1946. Le sue opere comprendono:

  • Lehm-Gruben, 1922
  • Perle e altri racconti (Perln un andere dertseylungen, 1922; Pearl)
  • La fuga di Benjamin Lerner (Shtol un Ayzn, 1927; Blood Harvest, 1935; Steel and Iron)
  • Nay Rusland. Bilder fun a Raize, 1928; New Russia, 1928
  • Yoshe Kalb (Josche Kalb, 1932; The Sinners, 1933)
  • I fratelli Ashkenazi (Di brider Aškenazy, 1937; The Brothers Ashkenazi, 1937)
  • Friling, 1937
  • The River Breaks Up. A Volume of Stories (1938, 1966)
  • A oriente del giardino dell'Eden (Chaver Nachman; East of Eden, 1939)
  • La famiglia Karnowski (Di mishpokhe Karnovski, 1943; The Family Carnovsky, 1969)
  • La pecora nera (Fun a velt vis iz nishto mer, 1933; Of a World That Is No More, 1946)
  • Dertseylungen; Stories, 1949 (postumo)

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51695981 · LCCN: (ENn80079551 · SBN: IT\ICCU\CFIV\050421 · ISNI: (EN0000 0001 0900 2369 · GND: (DE118971972 · BNF: (FRcb11924909t (data) · NLA: (EN35501875