Israel Joshua Singer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Israel Joshua Singer

Israel Joshua Singer (Yisroel Yehoshua Zinger) (Biłgoraj, 30 novembre 1893New York, 10 febbraio 1944) è stato uno scrittore polacco, autore yiddish.

Figlio di Pinchas Mendl Zinger, rabbino e autore di commentari rabbinici, e Basheva Zylberman. Fu il fratello dello scrittore, nobel per la letteratura (1978) Isaac Bashevis Singer e della scrittrice Esther Kreitman.

Singer contribuì alla stampa europea in yiddish dal 1916 (riviste come Literarische Bleter e Choliastra di Varsavia o Di nye tsayt di Kiev). Nel 1918 entrò a far parte del circolo letterario yiddish del Circolo di Kiev, e nel 1921 diventò corrispondente del giornale americano yiddish Vorwärts ("The Jewish Daily Forward"). Dopo molti racconti scrisse il primo romanzo, Acciaio e ferro (tradotto come La fuga di Benjamin Lerner), nel 1927. Nel 1934 emigrò definitivamente negli Stati Uniti pur continuando a scrivere in yiddish e, a volte, traducendosi da solo in inglese. Morì di trombosi a New York nel 1944, a soli 51 anni.

Le sue memorie Da un mondo che non c'è più (tradotte in italiano con il titolo La pecora nera) apparvero postume nel 1946. In Italia, dopo decenni in cui era passato quasi inosservato, ha conosciuto un periodo di riscoperta in seguito alla pubblicazione de La famiglia Karnowski ed al successo riscontrato.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51695981 · ISNI (EN0000 0001 0900 2369 · SBN IT\ICCU\CFIV\050421 · LCCN (ENn80079551 · GND (DE118971972 · BNF (FRcb11924909t (data) · NLA (EN35501875