Io sto bene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il brano dei CCCP - Fedeli alla linea, vedi Affinità-divergenze fra il compagno Togliatti e noi.
Io sto bene
Paese di produzioneLussemburgo, Italia, Belgio, Germania
Anno2020
Durata94 min
Generecommedia
RegiaDonato Rotunno
SceneggiaturaDonato Rotunno
ProduttoreTarantula Luxembourg, Tarantula Belgique, Vivo Film, Maxma Film
Interpreti e personaggi

Io sto bene è un film del 2020 diretto da Donato Rotunno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antonio ha vissuto la sua intera vita in Lussemburgo, lontano dalla sua terra natale in Italia. Ormai in pensione e a pochi mesi dalla scomparsa di sua moglie Mady, incontra Leo, una giovane ragazza italiana che sta cercando di affermarsi nel mondo della musica come Video jockey. I loro destini collidono e in un gioco di ricordi tra passato e presente cercano di trovare un futuro migliore per entrambi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Ad ottobre 2020, il film è stato presentato fuori concorso al Festival di Roma Alice nella città[1], mentre a luglio 2021 vede la sua prima presentazione internazionale, in concorso al Festival del Film di Mons, in Belgio, prima di debuttare in Lussemburgo sul grande schermo ad ottobre 2021.

Il 25 ottobre 2021, Io sto bene viene scelto per rappresentare il Lussemburgo agli Oscar.[2]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La pellicola è principalmente in lingua italiana, ma in totale gli idiomi utilizzati sono quattro (italiano, francese, lussemburghese e inglese).
  • La musica originale del film è composta da Massimo Zamboni, frontman del gruppo CCCP - Fedeli alla linea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elisa Gr, o, Alice nella città: Io sto bene, Alessio Lapice e Sara Serraiocco sono gli emigranti italiani di ieri e di oggi, su Best Movie, 15 ottobre 2020. URL consultato il 28 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) Oscars: "Io sto bene" by Donato Rotunno to represent Luxembourg at Academy Awards, su today.rtl.lu. URL consultato il 26 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema