Io non dimentico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Io non dimentico
PaeseItalia
Anno2008
Formatominiserie TV
Generedrammatico
Puntate2
Rapporto4:3
Crediti
RegiaLuciano Odorisio
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal7 gennaio 2008
All'8 gennaio 2008
Rete televisivaCanale 5

Io non dimentico è una miniserie TV, prodotta dalla Janus International, andata in onda il 7 e 8 gennaio 2008 su Canale 5. Gli attori che vi hanno partecipato sono, tra gli altri: Manuela Arcuri, Brando Giorgi, Elena Russo, Sergio Múñiz, Giancarlo Giannini, Giovanni Scifoni, Renato Marotta, Gianluca Grecchi e Sergio Arcuri, al debutto come attore.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima puntata[modifica | modifica wikitesto]

Napoli, anni 70. LA serie inizia con un bambino che corre per consegnare una lettera a Giovanni. Giovanni si dirige correndo verso la chiesa, dove si sta celebranddo il matrimonio tra Angela e Carmine. Ma, all'improvviso, si sente un colpo di pistola e lo sposo cade a terra. 7 anni prima. Angela Bassi, una ragazza amata da Giovanni e corteggiata da Carmine Altieri. Quest'ultimo, una sera, in un impeto di rabbia, la stupra. Angela scappa a Roma, dove scopre di essere incinta. Intanto Carmine si fa strada nella malavita grazie a Nina Conticello, sorella del vecchio boss Salvatore Conticello, che si trova in carcere. Angela conosce Gabriele, nipote della Biseri, ex cantante malata. I due si innamorano l'una dell'altra, e dopo la morte della zia di Gabriele, lui le chiede di sposarlo, promettendole di crescere suo figlio come se fosse figlio suo. Angela partorisce un bambino che, nato, viene chiamato Andrea. Passano sei anni, e Angela ritorna al suo pease a cause di sua madre che sta male. Ad Angela ritornano in mente i brutti ricordi di quella sera. Qui rincontra Giovanni, ora commissario, e le cumunica che Carmine e fuori dal carcere. Gabriele ha comprato una casa, e ha un'appuntamento. Ma, sfortunatamente, si trova davanti Carmine, l'uomo che ha rovinato la vita a sua moglie Angela.

Seconda puntata[modifica | modifica wikitesto]

Gabriele capisce che l'uomo che ha stuprato Angela è Carmine Altieri, mentre quest'ultimo ha la conferma di essere il padre di Andrea. In un drammatico scontro tra i due, Gabriele rimane ucciso. Per il dolore, Angela perde il bambino che porta in grembo, il cui padre era Gabriele. Ora è decisa a vendicarsi dell'uomo che le ha rovinato la vita, ma deve proteggere se stessa e Andrea: Carmine, infatti, si sta facendo strada tra i camorristi locali mentre è in declino il boss Don Salvatore Conticello (Giancarlo Giannini), che viene barbaramente ucciso dallo stesso Carmine. Angela chiede poi aiuto a Giovanni, che è nella polizia, ma presto capisce che non sarà la giustizia ufficiale a darle soddisfazione.

Durante il matrimonio tra Angela e Carmine, lei invia la lettera a Giovanni tramite Andrea ed ha una pistola, pronta a sparare al suo futuro sposo. Ma all'improvviso Carmine cade ucciso da Nina Conticello (Elena Russo), sorella di Salvatore, sedotta e abbandonata da Carmine stesso. Ora Angela può sposare Giovanni e vivere una vita tranquilla insieme al figlio Andrea.

Brando giorgi - Carmine alfieri dall'inizio della storia era un bravo ragazzo poi Nina conticello una sorella di un mafioso purè suo marito che vuole l'affitto di casa di angela bassi cosi