Il vizio ha le calze nere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il vizio ha le calze nere
Titolo originale Il vizio ha le calze nere
Paese di produzione Italia
Anno 1975
Durata 92 minuti
Rapporto 2,35 : 1
Genere orrore
Regia Tano Cimarosa
Soggetto Tano Cimarosa
Sceneggiatura Adriano Bolzoni, Luigi Latini de Marchi
Produttore Giovanni Carrino
Casa di produzione IRI Cin.ca
Fotografia Giovanni Raffaldi, Marcello Masciocchi
Montaggio Romeo Ciatti
Musiche Carlo Savina
Costumi Paola di Sante
Interpreti e personaggi

Il vizio ha le calze nere è un film di Tano Cimarosa del 1975. Tra i personaggi vanno ricordati Dagmar Lassander, Giacomo Rossi Stuart e Ninetto Davoli. Il film è stato girato a San Benedetto del Tronto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A San Benedetto del Tronto un misterioso assassino uccide giovani e belle donne; l'assassino, intravisto da qualche testimone oculare, ha l'aspetto di una giovane donna vestita di nero. La prima vittima, Concetta, risulterà implicata in un vasto traffico di prostituzione gestito dal losco Marco e che coinvolgeva, fra le altre, anche Leonora, moglie di un facoltoso imprenditore del luogo dagli strani gusti sessuali. Anche una ricca contessa abruzzese, donna perversa e poco raccomandabile con al seguito un figlio violento e tossicodipendente, era nel giro. A cadere nelle mani dell'assassino sono diverse donne fra le quali la giovane e disinibita Emma e Valeria, una delle amanti di Marco. Il vero movente dell'assassino non è però il denaro, ma solo una cieca gelosia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema