Il racconto del medico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Il racconto del Medico)

1leftarrow blue.svgVoce principale: I racconti di Canterbury.

« Un dottore si alzò tra la folla e iniziò a raccontare »
(Inizio della novella)
 La morte di Virginia di Francesco De Mura
La morte di Virginia, Francesco De Mura, 1760 ca. (Manchester Art Gallery)

Il racconto del medico (The Physician Tale) è la tredicesima novella dei Racconti di Canterbury, scritti da Geoffrey Chaucer.

Si tratta di un dramma domestico, che vede protagonista la relazione fra una figlia e suo padre; è uno dei più antichi poemi inglesi giunti a noi su tale tema. Il racconto deriva dalla Storia di Roma di Tito Livio ed è ripreso nel Romanzo della Rosa e nella Confessione di un amante di John Gower.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Virginius, un nobile romano, ha una bella figlia quattordicenne di nome Virginia. Un giorno, il giudice Appius la nota e decide di farla sua. Con l'aiuto di un complice, lo zotico Claudius, decreta in tribunale che Virginia è una schiava fuggiasca e che suo padre la deve consegnare alla corte. Virginius annuncia allora a sua figlia che, per proteggere il suo onore, si vede costretto ad ucciderla. Lei accetta il suo destino ed il padre le taglia la testa, che porta poi in tribunale. Appius chiede allora che Virginius venga condannato per omicidio, ma il popolo si solleva contro l'ufficiale corrotto e lo depone. In cella, Appius si toglie la vita, mentre Claudius viene graziato da Virginius e mandato in esilio.

Predecessore I racconti di Canterbury Successore
Il racconto dell'allodoliere 13 Il racconto dell'indulgenziere
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura