Il mio profilo migliore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il mio profilo migliore
Titolo originaleCelle que vous croyez
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia
Anno2019
Durata101 min
Generecommedia, drammatico
RegiaSafy Nebbou
Distribuzione in italianoWonder Pictures
Interpreti e personaggi

Il mio profilo migliore (Celle que vous croyez) è un film del 2019 diretto da Safy Nebbou.

È interpretato da Juliette Binoche.

È stato presentato, fuori concorso, al Festival internazionale del cinema di Berlino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è strutturato come flashback derivanti dalla narrazione della protagonista dinanzi ad una psichiatra / psicoanalista.

Claire Millaud, docente universitaria sulla cinquantina con un divorzio sulle spalle e due figli in età scolare, ha una relazione con Ludo, un uomo molto più giovane di lei. Quando la donna realizza che l’amante vuole solo sesso e non è interessato ad altro, ferita nell'orgoglio, prende le distanze ma decide di seguirlo sui social, creandosi un falso profilo impersonando Clara Antunes un’avvenente e sensuale ragazza di 24 anni. Attraverso il profilo di Ludo conosce Alex (fotografo, socio, confidente, nonché migliore amico di Ludo), i contatti tra i due iniziano come un gioco ma alla fine perdono la testa l’uno per l’altra ed il coinvolgimento si farà via via più profondo, la chat si trasforma in bollenti telefonate notturne e tra il ragazzo e la cinquantenne nasce un'attrazione o un sentimento che rimarrà nel mondo virtuale dei social media.

La conoscenza di Alex rende Clara/Claire, per la prima volta dopo tanto tempo, felice ed innamorata, ma questo sentimento essendo costruito su una bugia e sulla falsità non può concretizzarsi, i due non si incontreranno mai e la donna pagherà pesantemente queste conseguenze, necessitando dell’aiuto della dottoressa Boormans.

Ma non tutto è così chiaro nel passato della professoressa e non tutto quello che la professoressa racconta alla dottoressa è la realtà vissuta, in particolare Clara Antunes altro non è che Katia, la nipote, che rimasta orfana, entra e sconvolge la vita di Claire, diventando l’amante prima e la compagna poi del marito e molto di quello che la donna racconta alla psichiatra è frutto di invenzioni, causate dallo shock del credere Alex morto suicida per non aver ricambiato il proprio amore per Clara (Ludo confidente di Alex avendo riconosciuto nel messaggio vocale la voce di Claire, incontrando Claire a domanda la informa mentendo).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema