I racconti di Edgar Allan Poe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I racconti di Edgar Allan Poe
Titolo originaleHistoires extraordinaires
PaeseFrancia
Anno1981
Formatoserie TV
Genereorrore, antologico
Stagioni1
Episodi6
Durata90 min (episodio)
Lingua originalefrancese
Rapporto1,33 : 1
Crediti
SoggettoEdgar Allan Poe: Racconti dell'incubo, Racconti del grottesco e dell'arabesco
SceneggiaturaRuy Guerra, Paul Gégauff, Pierre Pelegri, Maurice Ronet, Claudine Reinach
Interpreti e personaggi
FotografiaGabriel Figueroa
MontaggioMonique Fardoulis
MusicheGérard Anfosso
Casa di produzioneFrance Regions 3
Prima visione
Dal7 febbraio 1981
Al12 aprile 1981
Rete televisivaFrance 3

I racconti di Edgar Allan Poe (Histoires extraordinaires) è una serie televisiva francese in 6 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione nel 1981. È basata sui racconti di Edgar Allan Poe.

È una serie televisiva di tipo antologico in cui ogni episodio rappresenta una storia a sé. Gli episodi sono storie di genere horror o thriller.

Interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Gli attori principali sono: Fanny Ardant, Mathieu Carrière, Josephine Chaplin, Pierre Clémenti, Arielle Dombasle, Jean-Claude Drouot, Ginette Leclerc, Pierre Vaneck. Tutti questi interpretano i ruoli dei protagonisti degli episodi de La caduta della casa degli Usher e I delitti della Rue Morgue.

I due episodi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • La caduta della Casa Usher: un uomo si ritrova in una casa in rovina che all'apparenza sembra essere disabitata. L'uomo a causa di una tempesta si è dovuto rifugiare lì e, sebbene creda che in poco tempo possa andarsene via per tornare nella sua abitazione, rimane trattenuto dal maggiordomo di famiglia. L'uomo sembra abbastanza colloquiale e tratta il signore come il suo padrone, ma ben presto l'uomo si accorge che qualcosa non va. Sembra che la casa dei Signori Usher sia piena di morti e di fantasmi e così una notte, sentendo dei rumori dalla cantina ne ha la prova. Passate altre notti, improvvisamente l'uomo si ritrova nel letto un cadavere di donna e di conseguenza anche il maggiordomo spira di schianto. L'uomo terrorizzato fugge dalla casa e voltandosi la vede rovinare a terra in un cumulo di macerie.
  • I delitti della Via Morgue: in una casa in un rione povero di Londra vengono trovate morte due donne: una madre e una figlia. I cadaveri sono orribilmente mutilati e il compito di investigare su tutto viene affidato al Detective August Dupin. L'uomo scopre che nell'appartamento delle due donne vi è un passaggio segreto attraverso un camino, che tuttavia si rivela essere troppo stretto e angusto per un essere umano adulto. Compiendo ancora le sue ricerche, Dupin viene a scoprire con grande stupore che l'assassino non è altri che un orango fuggito dallo zoo, che si è armato di un rasoio e che, fuggendo dai guardiani, si è arrampicato per il condominio della Via Morgue fino ad entrare nell'appartamento delle due donne. Esposta in tribunale la sua tesi, Dupin viene trattato malissimo da tutti e il caso resta archiviato.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu prodotta da France Regions 3.[1] Le musiche furono composte da Gérard Anfosso.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa in Francia dal 7 febbraio 1981 al 12 aprile 1981[2] sulla rete televisiva France 3.[1] In Italia è stata trasmessa con il titolo I racconti di Edgar Allan Poe.[3]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Francia
Prima stagione 6 1981

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b I racconti di Edgar Allan Poe - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.com. URL consultato il 20 aprile 2012.
  2. ^ I racconti di Edgar Allan Poe - IMDb - Elenco degli episodi, su imdb.com. URL consultato il 20 aprile 2012.
  3. ^ I racconti di Edgar Allan Poe - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 20 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione