La caduta della casa degli Usher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi La casa degli Usher.
La caduta della casa degli Usher
Titolo originale The Fall of the House of Usher
Altri titoli La rovina della casa degli Usher, Il crollo della casa Usher
BurtonsGentlemansMagazine.jpg
Copertina del racconto pubblicato nel Burton's Magazine nel 1839
Autore Edgar Allan Poe
1ª ed. originale 1839
Genere racconto
Lingua originale inglese

La caduta della casa degli Usher (The Fall of the House of Usher) è un racconto del terrore scritto da Edgar Allan Poe. È conosciuto anche coi titoli La rovina della casa degli Usher e Il crollo della casa Usher.

Il racconto venne pubblicato per la prima volta nel 1839 sul periodico The Graham's Lady and Gentleman's Magazine, in seguito nella raccolta Racconti del grottesco e dell'arabesco.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista e narratore in prima persona del racconto, di cui non sapremo mai il nome, riceve una lettera dal suo amico di infanzia Roderick Usher, in cui lo supplica di raggiungerlo nella sua casa di famiglia. Il protagonista si reca nella casa della famiglia Usher, squallida e diroccata, e viene subito colpito da un forte senso di tristezza e abbandono. Nell'incontro con Roderick Usher, si rende conto che il suo vecchio amico è malato: Roderick è pallido, emaciato e in uno stato di perenne nervosismo ed eccitazione. Questi stati d'animo sono aggravati dalla malattia della sorella gemella, lady Madeline, che dopo pochi giorni morirà improvvisamente. A questo punto Roderick decide, al fine di proteggere il corpo della sorella dalla curiosità dei medici, di conservarlo e di seppellirlo temporaneamente, con l'aiuto dell'amico, nei sotterranei della casa.

Qualche giorno dopo, durante una notte, né Roderick, né l'amico, riescono a dormire a causa dell'imperversare di un uragano: l'amico decide così di leggere ad alta voce un romanzo medievale per tranquillizzare Roderick, sempre più agitato e nervoso. Durante la lettura, all'interno della casa si sentono dei suoni uguali a quelli raccontati nel libro, aumentando la sensazione di terrore e sconforto di Roderick. Il protagonista cerca di tranquillizzare l'amico, spiegando che i rumori sono solo il frutto di una coincidenza. Ma Roderick diventa sempre più agitato, fino a quando si apre d'improvviso la porta della stanza e appare Lady Madeleine che si getta sul fratello trascinandolo a terra morto dal terrore.

Il narratore, spaventato dall'apparizione della donna, scappa lasciandosi dietro la casa degli Usher, ormai ridotta a un cumulo di macerie che si inabissano nello stagno ad essa prospiciente.

Stile narrativo[modifica | modifica sorgente]

Questo racconto, come quasi tutti quelli scritti da Edgar Allan Poe, è narrato in prima persona e non vengono specificati tratti caratteristici del protagonista, se non quelli necessari allo svolgimento della trama: non si sa come si chiami il protagonista, l'età o la storia personale. Nel racconto sono molto evidenziati i temi e le descrizioni cupi classici dello stile di Poe, in particolare nella descrizione iniziale della dimora.

Influenza culturale[modifica | modifica sorgente]

In musica[modifica | modifica sorgente]

Nella televisione[modifica | modifica sorgente]

  • In un episodio della serie animata I Simpson, Homer e Bart stanno guardando alla televisione un programma sui crolli di edifici, quando si vede crollare una casa in stile ottocentesco americano con la scritta "The House of Usher".

Nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (IT) Remondino Chavez. La rovina della casa degli Herschel. Coelum, 17-01-2013 (ultimo accesso il 17-01-2013).
  2. ^ (EN) Phil de Semlyen. Dougray Scott Enters The House Of Usher. Empire, 15-05-2009 (ultimo accesso il 27-09-2010).
  3. ^ (EN) Brian Warmoth. New 'Fall Of The House Of Usher' Film 'The Ushers' To Be Shot In 3-D . MTV, 19-05-2009 (ultimo accesso il 27-09-2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura