I cavalieri del cielo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film, vedi I cavalieri del cielo (film).
I cavalieri del cielo
I cavalieri del cielo TV.png
Titolo originaleLes Chevaliers du ciel
PaeseFrancia
Anno1966
Formatoserie TV
Genereavventura
Stagioni2
Episodi39
Durata26 min
Lingua originalefrancese
Crediti
Interpreti e personaggi

e altri

Prima visione
Data16 settembre 1967
Rete televisivaORTF

I cavalieri del cielo (titolo originale Les Chevaliers du ciel) è una fortunata serie televisiva francese creata da Jean-Michel Charlier e diretta dal regista François Villier.

Si articola in 39 episodi di 26 minuti, proposti in 3 stagioni di 13 episodi ciascuna

Fu trasmessa per la prima volta, sulla "première chaine" (il primo canale) della ORTF, la televisione nazionale francese, a partire dal 1967, alle 20,35, e prosegui sino al 1970; in Italia la prima stagione della serie fu mandata in onda dalla RAI solamente negli anni settanta.

Come palesato dal sottotitolo "Les aventures de Tanguy et Laverdure" la serie si ispira a Les Aventures de Michel Tanguy, la striscia a fumetti disegnata da Albert Uderzo con protagonisti due piloti militari francesi, due Tenenti tanto amici quanto diversi nel carattere: Michel Tanguy è un pilota eccellente, rispettoso dei regolamenti, preciso, coraggioso, bello e affascinante tanto da attirare le donne senza sforzo; Ernest Laverdure, per quanto anch'egli buon pilota, è eccentrico, bruttino, pasticcione e nei suoi diversi sforzi per rendersi interessante alle donne commette varie gaffes.

Nella serie tv la coprotagonista Nicole, fidanzata di Tanguy, è interpretata dalla splendida Michèle Girardon (prematuramente e tragicamente scomparsa pochisimi anni dopo).

Per le riprese della prima stagione la troupe, ottenuti permessi ed assistenza dall'Aeronautica militare francese, passò i tre mesi dell'estate del 1966 in una base aerea a Digione. Le riprese aeree furono effettuate dal vero, senza effetti speciali, installando macchina da presa ed operatore su un bireattore Morane-Saulnier MS-760 che poteva seguire in volo i caccia Mirage.

Le riprese furono in bianco e nero per i primi 13 episodi, ed a colori per le stagioni successive, trasmesse sulla 2ª rete a colori dell'ORTF e possono essere apprezzate come tali nei DVD oggi in commercio.

Le musiche del telefilm furono composte da François de Roubaix, mentre la canzone della sigla finale intitolata Les Chevaliers du ciel (testi di Bernard Kesslair, Jacques Chaumelle, Johnny Halliday) era interpretata da Johnny Hallyday e l'orchestra di Armand Migiani. Insieme al brano strumentale Jet-Jerk ebbe diffusione discografica su 45 giri edito a maggio 1967 dalla Philips, e riedito nel 2009 dalla Mercury Universal.

altri 4 brani della colonna sonora, che conobbero gli onori della diffusione su vinile furono;

  • Jet-jerk - par orch Armand Migiani (Kesslair) è la versione strumentale del tema di chiusura
  • Jazz dans les nuages - par orch Armand Migiani (Kesslair)
  • Amour, violons et réacteurs - par orch Migiani (Kesslair)
  • Le ciel nous fait rever (interpretato da Johnny Halliday in 2 versioni le cui parole sono sensibilmente differenti: generica della 2ª e 3ª stagione della serie di durata 1'30, e versione 45 giri e album di 2'20)

La serie è entrata nel cuore e nella fantasia di generazioni di francesi, i cui commenti commossi accompagnano pubblicazioni di musiche o interi episodi sul web, ancor più dopo la scomparsa prematura di coloro che la resero indimenticabile: oltre alla già citata Girardon, Jacques Santi, morto di tumore cerebrale nel 1988, Christian Marin deceduto per cancro nel settembre 2012 (aveva da poco terminato la sua biografia, intitolata proprio Mémoires d’un chevalier du ciel) che alle esequie ricevette l'omaggio dell'Aeronautica francese ai cui raduni partecipava sovente, e nel 2017 Johnny Halliday (che anche in tempi recenti aveva reinterpretato la storica sigla televisiva con immutato vigore).

Alla fine degli anni 80 risale la 2ª serie di telefilm Les Nouveaux Chevaliers du Ciel.

Solo blandamente ispirato al fumetto di Tanguy il film del 2005 Les Chevaliers du ciel (nel resto del mondo distribuito col titolo Sky Fighters).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione