Home theater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Installazione di un Home Theater domestico

Per home theater o home theatre o home cinema si intende generalmente la riproduzione di contenuti televisivi o cinematografici (film, concerti ecc.) in forma elettronica in un ambiente domestico, finalizzata ad ottenere sensazioni uditive e visive il più possibile fedeli a quelle percepibili in un teatro, in una sala cinematografica e in generale a produrre spettacolo di qualità per dare il massimo coinvogimento allo spettatore.[1] Per estensione l'home theater è anche l'insieme delle apparecchiature audio e video necessarie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'home theater rappresenta un settore dell'home video e nasce all'incirca negli anni ottanta, con la diffusione nelle case delle cassette VHS, del LaserDisc e il supporto in questi media al Dolby Surround; in seguito sono stati introdotti il DVD-Video, il Dolby Digital, la televisione ad alta definizione e il Blu-ray Disc.

L'insieme di queste tecnologie ha contribuito alla diffusione dell'home theatre per la loro capacità di coinvolgere lo spettatore del film al centro dell'azione; questo grazie alla qualità e alla grandezza dell'immagine e alla qualità dei suoni e dei rumori che accompagnano la scena. La diffusione dei sistemi home theater è stata anche favorita dalla relativa discesa dei prezzi dei sistemi audio surround, dei videoproiettori e dei televisori LCD, OLED e UltraHD (4K).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda la parte audio, le certificazioni THX[2] e Dolby[3] suggeriscono alcune tecnologie e impostazioni per ottenere una buona qualità in un sistema home theatre, in generale però non sono troppo vincolanti, lo stesso vale per la parte video; quindi, soprattutto nella pratica commerciale, il termine home theater assume spesso una valenza generica. Di seguito sono elencate le caratteristiche video e audio più comuni di un impianto home theatre e alcuni esempi di configurazione.

Video[modifica | modifica wikitesto]

In un impianto home theater è preferibile l'utilizzo di un grande schermo costituito da un TV ad alta definizione, o di uno schermo simile a quello cinematografico sul quale proiettare l'immagine generata da un videoproiettore. Per poter apprezzare appieno la qualità dell'immagine di un DVD tradizionale, di un disco Blu-ray o dei contenuti multimediali in streaming è necessario uno schermo di grandi dimensioni con tecnologia LCD o OLED con caratteristiche tipiche dei cosiddetti televisori Full HD o 4K, o un videoproiettore con relativo schermo.

Audio[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto di base è offrire allo spettatore la sensazione di stare immerso al centro dell'avvenimento e della scena sonora. Questo obiettivo viene raggiunto utilizzando sei o più distinti canali audio (vedi Dolby Digital o DTS), preposti a pilotare altrettanti diffusori, solitamente tre frontali (sinistro, centrale e destro), due posizionati dietro lo spettatore e un subwoofer per il canale audio LFE. Questo sistema multicanale è adottato ormai universalmente nei giochi per computer, nelle console per giochi, nell'audio dei film, nei DVD e Blu-ray, e nel settore multimediale in genere.

Esempi di sistemi home theater[modifica | modifica wikitesto]

La configurazione, cioè gli elementi che compongono un impianto home theater, può variare in base a specifiche esigenze e disponibilità economiche. Per esempio un sistema semplice ed economico può essere composto da un lettore DVD, una TV a definizione standard (SD) con uno schermo grande almeno 27 pollici e un sistema di altoparlanti surround con un subwoofer. Un sistema più costoso può includere un lettore di dischi Blu-ray, un PC home theater (HTPC) da usare anche per i formati digitali in streaming o come ricevitore multimediale, un grande schermo con un video proiettore ad alta definizione, un ricevitore home theater da diverse centinaia di watt in grado di pilotare da cinque fino a undici diffusori surround, più uno o due potenti subwoofer. L'home theater 3D può fare uso di televisori o proiettori 3D, lettore Blu-ray 3D, in cui gli spettatori indossano appositi occhiali che consentono loro di vedere contenuti video 3D.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Che cos’è l’Home Theater, su digitalvideoht.it, 21 luglio 2014. URL consultato il 5 novembre 2016.
  2. ^ (EN) Clint DeBoer, THX Certified Home Theater Program, su Audioholics Online A/V Magazine, 9 settembre 2004. URL consultato il 5 novembre 2016.
  3. ^ (EN) Home Theater Setup Guide, su dolby.com. URL consultato il 5 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4686716-8