Guillaume de Villaret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Guillaume de Villaret
GuillaumeDeVillaret2.jpg
Ritratto di Guillaume de Villaret (Archivi della Lozère - XX secolo)
24ª Gran Maestro dell'Ordine dei Cavalieri Ospedalieri
In carica 1296 - 1305
Predecessore Odon de Pins
Successore Foulques de Villaret
Nome completo Guillaume de Villaret
Nascita Allenc, data sconosciuta
Morte Limassol, 1305

Guillaume de Villaret, anche Guilhem del Vilaret (Allenc, ... – Limassol, 1305), è stato Gran Maestro dell'Ordine degli Ospitalieri dal 1296 alla sua morte.

Gli succedette il nipote, Foulques de Villaret, la cui carriera fu una delle migliori nell'ordine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arma dei Villaret

Nominato da papa Gregorio X, fu il primo rettore del Contado Venassino (12741284 o 1287).

Prima di raggiungere la posizione di Gran Maestro, era stato Priore a Saint-Gilles. Egli trascorse i primi anni del suo comando nel riformare proprio i turni dei priori dell'ordine (in Francia propriamente, nell'Alvernia e in Provenza).

De Villaret ottenne diversi privilegi per questa sua carica per ordine del Papa e di molti nobili europei. Egli inoltre si preoccupò della riorganizzazione dell'Ordine e promulgò una serie di statuti tra il 1300 e il 1304, tra i quali spiccava la definizione dello status di Ammiraglio, un nuovo gran dignitario dell'ordine che venne creato nel 1299.

I combattimenti in Terrasanta[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1300, in risposta alle numerose dimostranze dei cavalieri dell'ordine, egli si presentò a Cipro dove prese residenza stabile. Sotto di lui l'Ordine partecipò, assieme ai Templari ed ai Teutoni, alle operazioni per lanciare attacchi costieri contro gli egiziani sulle coste palestinesi e siriane, nel 1300. I ciprioti, al comando di Enrico II di Gerusalemme, stabilirono una base sull'isola di Arwad, nel tentativo di assediare e riottenere la città costiera di Tortosa. Vi furono diversi tentativi di alleanza con l'Impero Mongolo guidato da Ilkhanate; ad ogni modo le truppe promesse dai mongoli non giunsero per tempo e gli Ospitalieri si ritirarono da Ruad, e l'isola tornò ai mammelucchi egiziani l'anno successivo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Manara Storia dell'Ordine di Malta ne' suoi gran maestri e cavalieri, 1846
  • (FR) J. F. André, Histoire du gouvernement des Recteurs dans le Comtat, Carpentras, 1847

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28537010 · LCCN (ENn85382428 · WorldCat Identities (ENn85-382428
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie