Gli ultimi tre giorni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gli ultimi tre giorni
PaeseItalia
Anno1977
Formatofilm TV
Generedrammatico
Durata123 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaGianfranco Mingozzi
SoggettoTommaso Chiaretti, Lucia Drudi Demby
SceneggiaturaTommaso Chiaretti, Lucia Drudi Demby e Gianfranco Mingozzi
Interpreti e personaggi
FotografiaSafai Teherani
MontaggioSergio Nuti
MusicheNicola Piovani
ScenografiaGuido Josia
CostumiGabriella Pescucci
ProduttoreEnzo Porcelli
Produttore esecutivoEnzo Porcelli
Casa di produzioneAntea Cinematografica, Radiotelevisione Italiana
Prima visione
Data11 ottobre 1977
Rete televisivaRai

Gli ultimi tre giorni è un film del 1977 diretto da Gianfranco Mingozzi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lo sceneggiato narra le vicende avvenute nell'ottobre del 1926, quando vi fu l'ultimo attentato a Benito Mussolini. La pellicola, senza mai citare i nomi dei veri protagonisti della vicenda (l'attentatore era il sedicenne Anteo Zamboni, morto il 31 ottobre del 1926 dopo aver sparato contro il duce, sfiorandolo solamente nelle vesti, ucciso a pugnalate e poi impiccato da fascisti della milizia), narra gli avvenimenti che portarono a quell'ultimo attentato, poi preso come pretesto per l'accelerazione dell'approvazione della legge speciale istitutiva del tribunale speciale per la difesa dello Stato, la restaurazione della pena di morte per i reati di attentato alle istituzioni dello Stato, e la dichiarazione fuorilegge dei partiti di opposizione con l'arresto dei rispettivi militanti e dirigenti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]