Giuseppe Maldarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Maldarelli (Napoli, 11 settembre 1885Napoli, 16 aprile 1958) è stato un disegnatore e pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Maldarelli da giovane si trasferì da Napoli a Milano ove studiò all'Accademia di Brera, qui si diplomò, e presso la medesima accademia ottenne il premio “Bozzi Camini”. Nel 1912 espose in una collettiva alla "Galleria Cova" di Milano, ottenendo degli elogi della critica per un dipinto raffigurante "San Carlo Borromeo che si reca a visitare gli appestati". Espose alla Biennale d'arte di Venezia e ad altre importanti manifestazioni d'arte a carattere nazionale. Rientrato nella sua città natale, morì il 16 aprile del 1958.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Il suo stile riprende la pittura napoletana della seconda metà del XIX sec., in un primo tempo rifacendosi a Domenico Morelli poi ad Antonio Mancini.

Si dedicò principalmente al ritratto, alla pittura di genere, ai paesaggi (fra i quali sono celebri quelli della città di Venezia).

Opere nei musei[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanola L. , “Giuseppe Maldarelli”, in Emporium, anno XXXVI (1912), pp. 396–397.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]